Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 13 Novembre 2019

L’Assessore regionale Pugliano ha avviato il “Piano Operativo di Intervento 2011” per il trattamento delle acque reflue

L’Assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano ha predisposto, in coerenza con il programma politico del Presidente Scopelliti, il  “Piano Operativo di Intervento 2011” per individuare gli interventi prioritari e necessari idonei a migliorare il sistema di collettamento e di depurazione delle acque reflue.

Tale Piano – riferisce una nota dell’ufficio stampa della giunta regionale - mira a garantire il livello qualitativo delle acque di balneazione attraverso azioni mirate nelle aree che presentano maggiori carenze, che riducano situazioni di rischio di sversamento di reflui non adeguatamente collettati o trattati presso gli impianti di depurazione.

Punto di riferimento del Piano saranno le aree nelle quali, negli ultimi quattro anni di campionamento delle acque costiere, i valori riscontrati ne hanno determinato una classificazione “scarsa” o “sufficiente”.

Elemento fondamentale saranno anche le infrazioni comunitarie riguardanti gli agglomerati oltre i quindicimila abitanti che hanno determinato motivo di deferimento alla Corte di Giustizia Europea con punto di riferimento le criticità e le priorità indicate nei Piani d’Ambito provinciali.

Al fine di finanziare il Piano con i fondi POR FESR 2007-2013 saranno definite le procedure da seguire partendo dalla ricognizione delle aree non balneabili rilevate e classificate a seguito delle metodologie adottate dall’Arpacal, dall’analisi della programmazione di settore degli A.T.O. e dalla valutazione degli interventi in relazione alla programmazione già avviata.

Per definire e rispettare i criteri di selezione ed i requisiti di ammissibilità, il Dipartimento alle Politiche per l’Ambiente ha già programmato e convocato un tavolo di lavoro con gli Ambiti Territoriali e con le Amministrazioni territorialmente interessate per la definizione e la condivisione degli interventi da inserire e realizzare nel suddetto Piano.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI