Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 24 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:890 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1497 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1019 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1718 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2477 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1985 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1976 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1926 Crotone

"Stagisti anche presso l a DDA di Catanzaro"

La recente iniziativa della Regione Calabria di destinare degli stagisti presso la Procura di Reggio Calabria non può che farci piacere. Ma se da un lato guardiamo con positività a questo progetto, dall’altro dobbiamo registrare una mancanza veramente inspiegabile: come mai solo il tribunale reggino ha potuto beneficiare di questa iniziativa? La Procura di Reggio che, pur svolgendo un lavoro egregio dal punto di vista della lotta alla criminalità, ha, oggettivamente, una competenza territoriale limitata. La DDA di Catanzaro ha lanciato un allarme forte, quello del collasso degli uffici giudiziari per carenza di personale non solo togato ma anche amministrativo. E si tenga presente che la DDA del Capoluogo di Regione ha competenza territoriale su quattro delle cinque province calabresi. E allora, la domanda nasce spontanea, perchè un'iniziativa lodevole deve essere circoscritta solo a una provincia? Perchè andare sempre a due velocità? Perchè non si riesce a programmare interventi unitari ed omogenei? Ci rivolgiamo come sempre alla “solerte” deputazione catanzarese, sappiamo che di recente c'è stato un incontro con il procuratore capo Lombardo che ha messo in evidenza le difficoltà degli uffici giudiziari e allora come si fa a non tenerne conto? Come si fa a parlare di riforma della giustizia se non si parte dalle fondamenta e cioè dal dare fiato a tutta quella macchina amministrativa che non è cosa altra rispetto al funzionamento della giustizia ma ne è motore. Chiediamo, dunque, di replicare presso la DDA di Catanzaro quanto fatto a Reggio Calabria e provvedere a inserire forze nuove che contribuiscano a dare impulso all'intera attività della magistratura. La lotta alla malavita organizzata dev’essere fatta non solo con le parole ma anche con fatti concreti, rafforzare gli organici è uno di questi.

 

 

 

Movimento Civico

“Catanzaro Nel Cuore”

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI