Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Inaugurato il Polo regionale delle politiche pubbliche sulla lettura

L’assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri, nell’inaugurare il Polo regionale delle politiche pubbliche sulla lettura, che la Giunta Scopelliti ha istituito nel Convento di Santa Chiara di Vibo Valentia, ha parlato di “aumento del numero dei lettori come premessa della crescita democratica, sviluppo economico e contrasto alla malapianta della 'ndrangheta. Questo – ha detto - l'obiettivo della Regione Calabria che punta a diventare, entro il 2015, la prima del Mezzogiorno come numero di lettori”.

All’inaugurazione – informa un comunicato dell’ufficio stampa della Giunta - sono intervenuti il sindaco di Vibo Nicola D'Agostino, il senatore Franco Bevilacqua, il direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese Gilberto Floriani e molti dirigenti scolastici, bibliotecari, editori e intellettuali provenienti da tutta la regione.

“Il Polo – ha spiegato Caligiuri - dovrà coordinare le politiche regionali del settore, gestire e animare il portale www.bibliotechedellacalabria.it, valorizzare le biblioteche di eccellenza, estendere le esperienze scolastiche di successo sulla lettura e promuovere occasioni di formazione degli operatori di biblioteche ed archivi. Tra gli altri compiti anche quello di organizzare un calendario unico regionale delle iniziative che si svolgono nelle biblioteche. Dovrà, inoltre, ampliare i punti di lettura e di vendita dei libri, sostenere le attività delle librerie indipendenti e creare sinergie con case editrici, scuole, università, associazioni, fondazioni”.

L’assessore Caligiuri ha, poi, ricordato le altre iniziative legate alla lettura previste per i prossimi mesi. Si va dalla pubblicazione del "Libro Verde sulla Lettura in Calabria" alla mostra sul libro antico, dai corsi di perfezionamento per bibliotecari e archivisti all'istituzione di un fondo di garanzia per le librerie, dalla valorizzazione degli intellettuali calabresi all'invito per pubblicare libri di qualità da immettere nel mercato, per finire all'impegno di inserire nella programmazione dei fondi europei 2014-2020 di misure specifiche per le biblioteche.

“Perché – ha infine sottolineato Caligiuri - una regione che legge è una regione che vuole preparare un futuro diverso: è una sfida importante che la Calabria può vincere”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI