Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 28 Febbraio 2021

Celebrata a Platania la 28ª edizione della Festa degli anziani

Festa anziani Il vescovo Rimedio e l'oratorio

 

«Gli anziani hanno una grande importanza nella vita della chiesa e della società». Lo ha affermato   il vescovo emerito di Lamezia Terme monsignor Vincenzo Rimedio nel corso della 28ª edizione della Festa degli Anziani, organizzata dalla Parrocchia San Michele Arcangelo di Platania, in sinergia con l’amministrazione comunale, presso il villaggio turistico “A Giurranda” in località Acquavona. Ad introdurre i festeggiamenti è stata la presidente del volontariato Rosanna Cicero cui ha fatto seguito l’ intervento del sindaco di Platania Michele Rizzo e la relazione di monsignor Giuseppe Ferraro, direttore dell’ufficio Caritas della diocesi di Lamezia Terme, sul   tema “L’anziano racconta…”. Monsignor Ferraro ha sostenuto che in Italia l’ emergenza anziani si avverte ogni giorno di più. Infatti «essi sono sempre più soli, vivono una quotidianità difficile e faticosa e devono fare i conti sia con la disgregazione delle reti parentali ed amicali, sia con i ridotti servizi socio assistenziali garantiti dagli enti locali. La crisi economica - ha proseguito - ha accentuato ulteriormente l’isolamento, la povertà e il disagio di una quota importante di anziani. Essi, a volte, sono ritenuti un peso, ma la comunità, la famiglia e i giovani disoccupati hanno bisogno di loro, delle capacità critiche, di inventiva, di esperienza: beni di cui non si può fare a meno. La comunità - ha concluso - deve considerare, perciò, gli anziani una risorsa in quanto capaci di portare un ricco patrimonio di esperienze spirituali ed umane alla chiesa e alla società e di partecipare attivamente alla vita sociale». Dello stesso parere il parroco di Platania don Pino Latelli che ha aggiunto:«Gli anziani non rappresentano un handicap o un freno per una società sana in quanto la loro esperienza costituisce un valore indispensabile di guida e di aiuto per le nuove generazioni. Ogni anziano, infatti, è uno scrigno prezioso al quale attingere per riscoprire le cose essenziali della vita in un mondo purtroppo dominato dal materialismo, dalla corsa al denaro e all’effimero». A questo importante momento di vita parrocchiale, preparato con cura e passione dalla presidente del volontariato Rosanna Cicero in collaborazione con il numeroso gruppo dei volontari che operano in parrocchia, ha partecipato con interesse tutta la comunità platanese che si è stretta intorno agli anziani del paese del Reventino dimostrando loro tutto il suo calore umano e il suo affetto. Molto apprezzato dai partecipanti il pranzo a base di prodotti tipici locali preparato con professionalità dai titolari della Giurranda. Nelle fasi successive della giornata i Bambini dell’Oratorio San Michele Arcangelo , guidati con competenza dalle responsabili Maddalena Cimino e Lorena Villella e dalle animatrici, hanno animato il pomeriggio con musica, danze, canti e scenette impreziosite dalle luci e dal suono curati dall’esperto tecnico platanese Giuseppe Di Cello.

La performance dei Bambini ha letteralmente incantato la platea suscitando intense emozioni, entusiasmo ed ammirazione in tutti gli anziani. Dopo il taglio della gigantesca torta, confezionata da Ferdinando Cimino, titolare della pasticceria “La dolce vita” di Platania ed offerta da Mariangela Fragale, che proprio domenica ha festeggiato il compleanno, è stata consegnata una targa ricordo al più anziano e ad ogni anziano è stato donato un oggetto ricordo con quale si è voluto testimoniare che la comunità li porta sempre nel cuore.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI