Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 24 Novembre 2020

Pubblicata la graduatoria delle scuole che parteciperanno al progetto “Calabria Jones”

L’assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri, in merito alla pubblicazione delle graduatorie delle scuole che parteciperanno al progetto “Calabria Jones” per valorizzare le aree archeologiche della Calabria, ha dichiarato che si tratta di “una grande operazione culturale che intende fare degli studenti calabresi i primi conoscitori e promotori degli straordinari beni culturali della nostra regione”.

Con questo iniziativa – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta - sono state finanziate 110 scuole medie tra quelle ricadenti nei Comuni ad alta densità criminale e sono stati coinvolti circa quattromila studenti che, dall’1 luglio al 15 ottobre, potranno svolgere, coi loro insegnanti, attività didattiche sui siti archeologici e sui beni culturali calabresi.

Gli itinerari dove si svolgeranno le attività didattiche saranno predisposti da un comitato di studiosi ed esperti tra i quali Gianfranco Adornato della Normale di Pisa, Giuseppe Roma dell'Università della Calabria, Roberto Giacobbo vice direttore di Rai2 ed autore e conduttore di "Voyager", Umberto Broccoli sovrintendente ai beni culturali del Comune di Roma e autore della trasmissione radiofonica "Conparolemie".

“Nel progetto – ha spiegato Caliguri - parteciperanno le facoltà di archeologia delle università più qualificate del mondo coordinate dalla Normale di Pisa e dagli atenei regionali. L’intento è di trasformare la Calabria in una importante area di studi scientifici sull'archeologia, di concerto con la Sovrintendenza regionale dei beni culturali. Il progetto – ha evidenziato ancora l’assessore -, che è stato realizzato grazie alla fattiva collaborazione del direttore dell'Ufficio scolastico regionale Francesco Mercurio, verrà replicato anche l’anno prossimo in modo da valorizzare le estesissime aree archeologiche della Calabria, finora poco sfruttate e sconosciute al grande pubblico, facendo della cultura un grande motore di sviluppo secondo la chiara visione del Presidente Scopelliti”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI