Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 16 Aprile 2021

Il Presidente Scopelliti e l’Assessore Mancini hanno presieduto la riunione del Comitato di sorveglianza del Por Fesr 2007-2013

Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti e l’Assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Giacomo Mancini hanno presieduto la riunione del Comitato di sorveglianza del Por Fesr 2007-2013 che si è svolta nella Sala consiliare del Comune di Catanzaro. L’incontro odierno – informa una nota dell’Ufficio Stampa della Giunta regionale –  è stato preceduto da una serie di riunioni tecniche servite a fare il punto sullo stato di attuazione del Programma e sulla proposta di modifica dello stesso Por per come licenziata dal Comitato di coordinamento, anche a seguito del confronto avuto col Partenariato Economico e Sociale. “Il nostro obiettivo – ha affermato il Presidente Scopelliti in apertura del suo intervento -  è quello di avvicinare all’Europa un territorio rimasto fin troppo tempo ai margini. Già un anno fa ho evidenziato il cambio di marcia rispetto al passato e oggi le azioni intraprese iniziano a dare i loro frutti. In due anni abbiamo reso concrete gran parte delle linee guida del Programma e concentrato i nostri sforzi su un numero selezionato di obiettivi. In particolare sui quattro Grandi Progetti (le Metropolitane di Catanzaro e Cosenza, l'Aerostazione di Lamezia e la Gallico-Gambarie), presentati entro la fine del 2011, che costituiscono l'ossatura della strategia trasportistica del POR per dotare la Calabria di infrastrutture  più moderne e sostenibili, e sulla Progettazione Integrata. Mi preme sottolineare che l'amministrazione regionale è riuscita a concretizzare una nuova idea di intervento pubblico, più partecipato e condiviso, rispettando il cronoprogramma. Terminata la fase valutativa, gli interventi selezionati saranno in grado di dare la svolta che da loro si attende, in termini di sviluppo e di coesione sociale. Nel 2011, inoltre, sono state assunte alcune scelte strategiche: per quanto riguarda il POR Calabria, dopo un'attenta disamina sullo stato dell'arte, si è deciso di concentrare le risorse finanziarie ancora disponibili sull'Agenda digitale e sulla Scuola, consci che le sfide che ci attendono potranno essere vinte solo se saremo dotati di una diffusa e capillare rete digitale e di efficienti infrastrutture scolastiche. La Calabria ha scelto, quindi, di puntare sul futuro. La partita che vogliamo vincere  – ha concluso Scopelliti  – riguarda il conseguimento delle priorità strategiche di questa Regione, finalizzata al benessere della collettività, alla fruizione completa del patrimonio ambientale e culturale, all'innalzamento della qualità e consistenza dell'offerta dei servizi essenziali, all'adeguamento della dotazione infrastrutturale socio-economico-produttiva, al rafforzamento dell'iniziativa privata”.

I risultati raggiunti sono stati esposti nel dettaglio dall’Assessore al Bilancio e alla Programmazione Nazionale e Comunitaria Giacomo Mancini. “Dall’ultimo comitato di sorveglianza la Calabria ha lavorato sodo – ha detto Giacomo Mancini -. Solo un anno fa, gli impegni totali erano pari a 918 milioni di euro e i pagamenti ammessi a 286 milioni di euro. Oggi, i primi hanno raggiunto i 1.316 milioni di euro e i secondi i 527 milioni di euro. L’incremento è stato, quindi, del 43% sugli impegni e dell’84% sui pagamenti. Questi dati, che dimostrano in maniera oggettiva la bontà delle misure intraprese, hanno consentito al Programma di rispettare tutti i target nazionali e comunitari in termini di impegni giuridicamente vincolanti e di spesa certificata. Mi preme sottolineare – ha proseguito l’Assessore - che al nostro insediamento i soli pagamenti ammessi erano fermi a 198 milioni di euro. In due anni si sono quasi triplicati. I dati di avanzamento finanziario, da soli, non danno la misura esatta dello sforzo effettuato dall’Amministrazione. A livello procedurale, infatti, lo scorso anno sul POR erano presenti procedure per 1.659 milioni di euro, oggi sul Programma ci sono procedure per 2.619 milioni di euro, di cui 1.735 di procedure “nuove”, avviate dopo l’approvazione dei criteri di selezione del POR, di queste, 1.209 milioni sono state avviate nell’ultimo anno. Quindi, non solo si è adempiuto all’impegno previsto (attuare procedure per 680 milioni di euro), ma si è andati ben oltre, riuscendo in un anno a saturare la quasi intera dotazione del Programma. Anche qui solo per amore di verità da quando siamo al lavoro le nuove procedure hanno avuto un incremento impressionante 600%. Sono passate da 247 milioni di euro a 1.735 milioni di euro. E non è ancora tutto. Infatti, il dato di 2.619 milioni non tiene conto dei Grandi Progetti dell’Asse VI, presentati alla Commissione a fine 2011, che mobilitano risorse per 356 milioni di euro. Anticipo, inoltre, che la Regione presenterà un nuovo Grande Progetto, conseguenza della firma con il Governo del Piano di Azione Coesione: il Grande Progetto “Banda Ultra-Larga e sviluppo digitale in Calabria”. Accanto ai Grandi Progetti, la Regione porterà a compimento la sua strategia attraverso l’avvio, nei prossimi mesi, di ulteriori procedure per 555 milioni di euro. Il totale delle risorse che si prevede di attivare entro il 2012 raggiungerà i 3.500 milioni di euro. La Regione ha lavorato sodo e ha fatto il suo e continuerà a farlo, ma – ha continuato l’Assessore Mancini - occorre che anche gli enti territoriali, beneficiari di buona parte delle procedure, garantiscano un medesimo sforzo, espletando in tempi brevi le procedure di gara ed individuando i soggetti attuatori degli interventi previsti. Al riguardo, mi preme sottolineare che, delle nuove procedure avviate, la maggioranza è “a regia” e coinvolgono risorse per 1.191 milioni di euro, pari al 70% dell’intero ammontare. Il territorio è chiamato, in questo momento, a fare la sua parte. Il target di maggio è stato raggiunto e le previsioni di spesa comunicate dai Dipartimenti regionali permettono di considerare realistico il raggiungimento di quello di ottobre e, successivamente, di quello di dicembre.  Ci sono temi sui quali non è giusto dividersi - ha concluso l’Assessore Mancini - ed il corretto utilizzo dei fondi strutturali è uno di questi. Se i fondi vengono programmati bene e spesi bene a vincere è la Calabria, non solo la nostra amministrazione. E dal momento che noi tifiamo per la Calabria vorremmo che tutti insieme si remasse nella stessa direzione». Nel pomeriggio ha preso parte alla riunione anche la Vicepresidente della Regione Antonella Stasi.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI