Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:789 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1449 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:974 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1676 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2431 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1944 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1931 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1885 Crotone

L’assessore Stillitani ha presentato alla stampa due delle azioni previste dal “Piano emergenza famiglia”

L’assessore regionale al lavoro e alle politiche sociali Francescantonio Stillitani ha illustrato, oggi, in conferenza stampa, due azioni integrate previste dal “Piano emergenza famiglie”. Le misure – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta - riguardano il bando per l’assegnazione dei ticket per l’acquisto di beni primari per l’infanzia e quello per il sostegno alimentare per le famiglie in difficoltà. All’incontro con i giornalisti, che si è svolto a Catanzaro nella sede del Dipartimento, ha partecipato anche Pasqualino Ruperto, presidente della Fondazione “Calabria etica” che svolge attività di supporto e di assistenza tecnica per l’attuazione degli interventi previsti dal Piano.

“Oggi – ha dichiarato l’assessore Stillitani – presentiamo quella che è stata l’evoluzione di un programma di interventi complessivo rivolto alle fasce più deboli e più povere della popolazione calabrese. Sono molto soddisfatto perché siamo riusciti a concretizzare quello che avevamo annunciato all’inizio di quest’anno. Infatti, già da lunedì scorso, sono in distribuzione nei vari comuni i ticket corrispondenti ad un bonus di 500 euro per l’acquisto di prodotti per l’infanzia. Le richieste pervenute sono 4.607, quelle ammesse 1391. Non è molto – ha evidenziato Stillitani – ma con 750 mila euro a disposizione abbiamo potuto incentivare solo un terzo delle domande. Pertanto, sarà nostra cura integrare il bando per soddisfare tutte le richieste pervenute. Il bando per le famiglia in difficoltà – ha spiegato l’assessore – passa invece attraverso il sostegno alle associazione e agli enti che gestiscono le mense con un contributo una tantum fino ad un massimo di 50 mila euro. Inoltre abbiamo chiesto la consegna a domicilio dei pasti per le persone sole con problemi di salute, anziani e portatori di handicap”.

Nello specifico il bando per l’erogazione di ticket per l’acquisto di beni primari per l’infanzia è incentrato su azioni volte al raggiungimento di finalità relative al contrasto dell’isolamento sociale dei nuclei familiari in difficoltà attraverso interventi mirati e specifici, al sostegno di famiglie in difficoltà economiche con minori a carico e punta a promuovere eventi e iniziative utili a sensibilizzare il territorio sul tema del contrasto alla povertà e al disagio. Hanno potuto partecipare all’assegnazione del ticket i nuclei familiari calabresi nei primi 18 mesi di vita del bambino con almeno due minori a carico e con un reddito Isee non superiore a 6 mila euro e residenti nella regione Calabria da almeno tre anni. Nello specifico il cittadino/beneficiario potrà recarsi in una delle farmacie, parafarmacie ed esercizi commerciali aderenti all’iniziativa munito dell’apposito ticket, al fine di poter acquistare i beni primaria per il proprio bambino. La dotazione finanziaria prevista per questa misura è di 738.414,00.

L’avviso pubblico per il sostegno alimentare di famiglie in difficoltà prevede l’attivazione di un servizio di preparazione ed erogazione pasti a soggetti e famiglie che vivono situazioni di disagio economico e sociale. Si prefigge l’obiettivo di attivare politiche di sostegno rivolte a persone in condizione di disagio socio-economico, favorendo il ripristino ed il mantenimento delle capacità funzionali e della vita di relazione, puntando, inoltre a favorire l’autonomia, l’indipendenza di persone in difficoltà con la consegna dei pasti nella propria abitazione. Con questa azione si è voluto sostenere le associazioni o gli enti nella gestione di mense finalizzate a fornire pasti caldi alle famiglie in difficoltà dagli enti stessi individuate. L’assegnazione del contributo è stato accordato sulla base della densità demografica del territorio in cui l’ente proponente opera. I progetti presentati nei termini sono stati 41 quelli finanziati 12. Il fondo complessivo del bando è di 500 mila euro.

“il Piano emergenza famiglia – ha ricordato l’assessore Stillitani – si sviluppa attraverso cinque azioni integrate. Le altre tre, per le quali saranno a breve pubblicati i bandi, sono interventi attinenti al sostegno degli enti iscritti nell’albo regionale delle associazioni familiari di auto-mutuo aiuto, alle concessione di contributi a persone e famiglie povere con soggetti non autosufficienti a carico, alla concessione di voucher alla persona per la conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro. Complessivamente – ha rilevato infine Stillitani - il Piano si prefigge di sviluppare un modello di welfare regionale condiviso, partecipato, innovativo e sostenibile anche come riposta all’attuale crisi e pone tra i suoi obiettivi principali il supporto alle famiglie con disagi conclamati che richiedono sostegni urgenti attraverso la realizzazione di servizi personalizzati e calibrati sulle effettive esigenze dei singoli individui”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI