Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 22 Gennaio 2021

Venosan Orizzonte Catania, semifinale contro la Pro Recco

Martina Miceli dà istruzioni alla squadra


Se prima era una cosa molto probabile, ora vi è la certezza assoluta: la Venosan Orizzonte Catania giocherà la semifinale-scudetto di pallanuoto femminile contro la GMG Pro Recco.

Ieri pomeriggio, infatti, le catanesi sono state battute 17-12 nell’ultima giornata della regular season del campionato di serie A1 proprio dalle liguri, che così hanno tolto ogni dubbio residuo alle possibilità di incontrare nuovamente le rossazzurre tra poco più di una settimana in Final Four, tutto sulla scia del nuovo successo della Mediterranea Imperia, che ha così mantenuto il quarto posto in classifica, restando davanti alle etnee, e affronterà il Padova nell’altra semifinale.

La partita ha visto la squadra ospite avanti già alla fine del primo tempo, vinto 5-3, e probabilmente il match era già chiuso al termine della seconda frazione, conquistata sempre dalla Pro Recco per 5-2. Una piccola reazione della Venosan Orizzonte Catania è arrivata sia nel terzo che nel quarto tempo, chiusi in parità rispettivamente per 4-4 e 3-3, ma questo non è bastato alle catanesi a risalire la china.

In casa rossazzurra Capitan Tania Di Mario segna sei reti, mentre Martina Miceli e Valeria Palmieri ne fanno due a testa. Un goal anche per Rosaria Aiello.

Queste le parole del coach della Venosan Orizzonte Catania a fine partita: “Forse oggi una piccola reazione c'è stata – dice Martina Miceli – , peccato che sia arrivata sempre dalle solite. E' inutile negarlo, la Pro Recco ha un organico un pò superiore al nostro, ma essere forti nello sport non basta, ci vuole anche il carattere ed è quello che noi dobbiamo assolutamente ritrovare. Se in Final Four vogliamo sperare di batterli, dobbiamo provare a fare la partita perfetta, ma dobbiamo farla sotto i punti di vista, soprattutto quello mentale. A volte mi sembra quasi che qualcuna di noi abbia mollato e che non ci creda più e mi dispiace notare ciò dalle più giovani, che forse non capiscono ancora che siamo tutte delle privilegiate. Perchè gran parte della gente fa mestieri molto duri e noi invece ci guadagniamo da vivere facendo il nostro sport, a prescindere dall'ingaggio di ognuna di noi. Fa male vedere che coloro che si sentono già sconfitte sono le più giovani, perchè a 18-20 anni ci si deve rendere conto che si ha davanti una carriera e che se si molla adesso dopo non sarà certo una passeggiata. Non mi piace l'atteggiamento che stanno avendo alcune di noi, non tutto è dovuto, bisogna reagire e abbiamo ancora una settimana per capirlo”.

La Final Four di A1 femminile si giocherà Venerdì 18 e Sabato 19 Maggio a Civitavecchia (ROMA).

 

QUESTO IL QUADRO DELLA FINAL FOUR:

 

Venerdì 18 Maggio – Semifinali

 

GMG Pro Recco (1) – Venosan Orizzonte Catania (4)

 

Plebiscito Padova (2) – Mediterranea Imperia (3)

 

Sabato 19 Maggio - Finali

 

 

 

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI