Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 26 Novembre 2020

La Venosan Orizzonte Catania batte la Fiorentina

Federica Radicchi

 

Passano gli anni, cambiano tante protagoniste, ma le partite tra Menarini Fiorentina e Venosan Orizzonte Catania restano sempre molto combattute.

La stessa cosa è accaduta proprio oggi pomeriggio, quando le catanesi allenate da Pierluigi Formiconi hanno dovuto lottare per espugnare Firenze con il risultato di 8-7, nella quindicesima giornata del campionato di serie A1 di pallanuoto femminile.

Le campionesse d’Italia hanno provato ad imporre il proprio ritmo alle padrone di casa sin dal primo quarto, conquistato con il parziale di 2-1, mentre il secondo si è concluso sul 2-2. La Fiorentina però ha provato a riprendere il match nel terzo tempo, vinto con un 2-1 che aveva messo il risultato in parità (5-5). Nell’ultimo parziale però veniva fuori la rabbia delle catanesi, che riuscivano a prendere il largo e a portarsi in vantaggio di due reti, prima di aggiudicarsi il tempo per 3-2 e chiudere così con il definitivo 8-7 che valeva i tre punti.

Nella Venosan Orizzonte Catania due goal a testa per Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Capitan Tania Di Mario, mentre Martina Miceli e Silvia Motta hanno messo a segno una rete ciascuno.

Il General Manager delle catanesi riassume così il match: “Probabilmente la Fiorentina non è più quella di una volta e alcuni pensano che forse nemmeno noi siamo più imbattibili come qualche anno fa – ha detto Giuseppe La Delfa – , ma alla fine le partite che giochiamo in casa loro restano sempre molto avvincenti e incerte fino alla fine, anche se per fortuna continuiamo a vincere sempre noi, proprio com’è sempre accaduto. Questa vittoria ci dà però una grande iniezione di fiducia in vista dei prossimi match ravvicinati di Coppa Campioni e campionato”.

Questo il commento a fine partita del coach della Venosan Orizzonte Catania: “Non abbiamo fatto una gran partita – ha spiegato Pierluigi Formiconi – , ma alla fine l’importante era vincere e per questo credo che vadano fatti i complimenti alla squadra. Questo successo è importante per la classifica, perché grazie al contemporaneo pareggio di Padova e Imperia ci portiamo ad una lunghezza dalle venete e quattro punti sopra le liguri. Questo significa che se Venerdì riusciremo a battere l’Imperia sarà molto probabile che affronteremo Padova nella semifinale delle Final Four. Intanto però pensiamo al Manchester e ai quarti di finale di Coppa Campioni, che adesso dovranno essere il nostro primo ed unico pensiero per quattro giorni”.

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

Menarini Fiorentina WP-Venosan Orizzonte Catania 7-8


Menarini Fiorentina Waterpolo: Harache, M. De Magistris 1, Lavorini 1, Cannatella, Corrizzato, Lapi 2, Stortoni, Masi 1, Settonce, Acampora, Giachi 1, Tortora 1. All. G. De Magistris.


Venosan Orizzonte Catania: Ricciardi, Miceli 1, Garibotti 2, Radicchi 2, Di Mario 2 (1 rig.), Aiello, Palmieri, Motta 1, Marletta, Verde, Lombardo. All. Formiconi.


Arbitri Bianchi e Petronilli.


Note: parziali 1-2, 2-2, 2-1, 2-3. Uscita per limite di falli Aiello (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Fiorentina 3/10, Catania 2/11. Spettatori 300 circa.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI