Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 07 Luglio 2020

Il San Gregorio Catania senza scampo

san gregorio2

 

I CAVALIERI PRATO                       43
SAN GREGORIO CATANIA             14


I CAVALIERI PRATO: Bocchino, Wakarua (51’ Lunardi), Majstorovic, Murgier, Tempestini, Vezzosi (73’ Von Grumbkow), Callori (51’ Patelli), Nifo, Belardo, Petillo, Bernini (51’ Kolo’Ofai), Cazzola (63’ Leonardi), Ryan (69’ Marino), Lupetti (55’ Giovanchelli), Borsi (55’ Stefani). All. Frati/De Rossi.
SAN GREGORIO CATANIA: Giobbe, Venturi, Gillingham, Valcastelli, Leonardi (63’ Montanelli), Pucciariello, Failla (59’ Todeschini), Sarto, Sala, P. Van der Walt (51’ Rampa), J. Van der Walt, Duca, Bordonaro (59’ Poloni), Lo Faro (59’ Suaria), Gentili. A disposizione: Micale, Daupi. All.: Arancio.
ARBITRO: Falzone. Giudici di linea: Castagnoli, Zucchi. Quarto uomo: Masetti.
MARCATURE: p.t.: 4’ c.p. Wakarua (3-0), 8’ meta Majstorovic, tr. Wakarua (10-0), 12’ c.p. Pucciariello (10-3), 17’ c.p. Pucciariello (10-6), 20’ meta Petillo, tr. Wakarua (17-6), 38’ meta Nifo, tr. Wakarua (24-6); s.t.: 46’ c.p. Pucciariello (24-9), 48’ meta Wakarua, tr. Wakarua (31-9), 65’ meta Kolo’Ofai (36-9), 77’ meta Valcastelli (36-14), 80’ meta Nifo, tr. Bocchino (43-14).
NOTE: Spettatori: 500 circa. Cartellini: 36' giallo Bordonaro (San Gregorio Catania), 54’ giallo Bocchino (I Cavalieri Prato). Calciatori: I Cavalieri Prato: Wakarua 5/5 (1/1 c.p., 4/4 tr.), Majstorovic 0/1 (0/1 tr.), Bocchino 1/1 (1/1 tr.); San Gregorio Catania: Pucciariello 3/4 (3/3 c.p., 0/1 tr.). Man of the match: Rome Nifo Tuatua (I Cavalieri Prato). Punti conquistati: 5-0.


PRATO (FI). La capolista non lascia scampo al San Gregorio Catania nel recupero della prima giornata di ritorno non disputata il 5 febbraio scorso. Come da pronostico I Cavalieri si sono imposti sugli etnei, apparsi comunque in leggera ripresa dopo gli ultimi scivoloni. Il San Gregorio infatti, specie nella prima frazione, ha giocato la sua onesta partita tenendo testa alla prima della classe. Solo nel finale del primo tempo, complice anche il giallo a Bordonaro, i toscani hanno preso il largo mettendo il risultato in cassaforte poi ad inizio ripresa. Tutto sommato la prestazione dei verdeblù è stata positiva in varie fasi del match, ma il tasso tecnico tra le due squadre era decisamente differente.
Il dato più amaro della giornata odierna è il sorpasso dei Crociati proprio sul San Gregorio che adesso si trova in ultima posizione fermo a quota 11 punti. Gli emiliani, infatti, dopo il successo a Nicolosi di domenica scorsa, nel recupero di oggi contro L’Aquila hanno centrato il successo con bonus, balzando così al nono posto con 12 punti. La lotta salvezza, comunque, si fa avvincente: in appena 4 punti sono raccolte ben 4 compagini, dai 15 punti di Reggio Emilia agli 11 dei siciliani.
Proprio contro la capolista Arancio ha dovuto fare di necessità virtù tra la lunga serie di infortuni ed un ricambio necessario visti gli impegni così ravvicinati: ampio turn over, dunque, tra le fila verdeblù. Eppure la risposta della squadra è stata positiva, soprattutto nell’approccio alla gara. Cavalieri subito avanti nei primi minuti col piazzato di Wakarua e la meta di Majstorovic. Buona reazione del San Gregorio che a cavallo del quarto d’ora si è riavvicinato (10-6) con due calci in mezzo ai pali di capitan Pucciariello. Fatale, al 20’, l’errore in touche della difesa etnea che ha spianato la strada alla seconda meta toscana di Petillo. Come se non bastasse, poco prima del riposo, il giallo del signor Falzone a Bordonaro, reo di un fallo in mischia, ha lasciato in inferiorità il San Gregorio. Prato ne ha subito approfittato andando all’intervallo sul parziale di 24-6 grazie alla marcatura di Nifo (man of the match).
In avvio di ripresa, dopo il terzo centro dalla piazzola di Pucciariello, è arrivata la meta dell’ottimo Wakarua che ha praticamente chiuso l’incontro. L’orgoglio degli etnei è uscito fuori nel finale, sul punteggio di 36-9, con la meta di Pietro Valcastelli (non trasformata); ma in extremis la seconda marcatura di Nifo ha reso forse troppo pesante la sconfitta per il San Gregorio.
Domenica prossima, 26 febbraio, si torna nuovamente in campo per la dodicesima giornata. Il San Gregorio sarà ancora impegnato in trasferta sul difficile terreno del Rovigo vice campione d’Italia, battuto all’andata per 23-17 al “Monti Rossi”.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI