Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 20 Novembre 2017

La Venosan Orizzonte Catania perde contro la Pro Recco

Erika Figge

PRO RECCO – VENOSAN ORIZZONTE CATANIA: 15-8

Il primo confronto stagionale tra la Pro Recco di Riccardo Tempestini e la Venosan Orizzonte Catania di Pierluigi Formiconi va alle liguri.

Le catanesi, infatti, sono state battute a Sori (GE) dalle padrone di casa con il risultato di 15-8, nel match di lusso della nona ed ultima giornata d’andata del campionato di pallanuoto femminile di serie A1.

La Pro Recco ha tenuto il pallino del gioco per tutta la gara, vincendo il primo tempo con il parziale di 3-0. Timida reazione delle campionesse d’Italia nel secondo tempo, vinto 5-3 ancora dalle liguri, che si sono aggiudicate anche il terzo tempo per 4-3. Ultima frazione sempre a favore della Pro Recco, avanti 3-2.

Nella Venosan Orizzonte Catania la miglior marcatrice è stata Arianna Garibotti con tre reti, mentre Rosaria Aiello ed Erika Figge ne hanno fatte due a testa. Un goal anche per Capitan Tania Di Mario.

“Una volta l’anno ci capita di incappare in una brutta giornata – dice il General Manager della Venosan Orizzonte Catania, Giuseppe La Delfa – e se doveva capitare anche in questa stagione meglio che sia accaduto oggi, in un momento in cui non ci giochiamo ancora nulla. Può succedere, l’importante che non accada più. Indipendentemente dalla nostra prestazione, però, se chi ha visto la partita pensa che noi siamo davvero questi si sbaglia di grosso. Io so bene che non è affatto così e che la nostra squadra ha tutte le potenzialità necessarie per dimostrare che non siamo questi e sono sicuro che lo dimostrerà contro la Pro Recco e contro chiunque altro, in Italia e in Europa”.

Abbastanza contrariato per la prestazione delle sue ragazze il coach delle catanesi: “Abbiamo giocato davvero una brutta partita – dice Pierluigi Formiconi –, nella quale abbiamo sbagliato tutto, giocando male dall’inizio alla fine. In ogni caso, continuo a pensare e ripetere che questa partita non era decisiva e che si deciderà tutto a Maggio. Credo anche che non sia giusto parlare solo dei nostri errori e che vadano fatti i complimenti alla Pro Recco, perché ha giocato una grande partita, meritando nettamente la vittoria. Adesso dobbiamo analizzare bene le cause di questa sconfitta, ma sono sicuro che ci rialzeremo subito”.

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA:

 

GMG Pro Recco-Venosan Orizzonte Catania 15-8


GMG Pro Recco: Gigli, Abbate 2, Cotti 2 (1 r), Kisteleki 4, Queirolo, Cordaro 1, Maggi, Begin, De Benigno, Isola, Bianconi 4 (1 r), Frassinetti 2, Stasi. All. Tempestini.


Venosan Orizzonte Catania: Ricciardi, Miceli, Garibotti 3, Radicchi, Di Mario 1 (r), Aiello 2, Palmieri, Motta, Figge 2, Marletta, Verde, Pitino. All. Formiconi.


Arbitri: Gomez e Severo.


Note: parziali 3-0, 5-3, 4-3, 3-2. Uscite per limite di falli De Benigno (R) nel terzo tempo e Begin (R) nel quarto. Superiorità numeriche: Pro Recco 3/4 + 2 rigori e Orizzonte 4/9 + 1 rigore. Spettatori 300.

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI