Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

La Venosan orizzonte chiude il girone con un'altra vittoria

Tania Di Mario

Tania Di Mario

VOULIAGMENI – VENOSAN ORIZZONTE CATANIA: 10-11

 

L’ultimo match era quello più importante, un appuntamento con la storia che si ripete ormai da anni e che la Venosan Orizzonte Catania ha fatto suo con una prova fatta di grande cuore e determinazione.

Le ragazze guidate da Pierluigi Formiconi hanno infatti battuto le greche del Vouliagmeni con il risultato di 11-10, nella sesta ed ultima giornata del Girone A della fase preliminare della Coppa Campioni 2011/12 di pallanuoto femminile.

Una partita sofferta come sempre per la mole dell’avversario che ci si trovava davanti e che aveva vinto il primo tempo 3-1. Le catanesi però non sono certo rimaste a guardare e hanno conquistato il secondo parziale per 3-2. Grande equilibrio nel terzo tempo, chiuso sul 4-4, strepitoso sorpasso delle campionesse d’Italia nell’ultima frazione, vinta 3-1 con rete decisiva di Arianna Garibotti.

Miglior marcatrice di giornata e vera trascinatrice del match è Capitan Tania Di Mario, a segno cinque volte, mentre Arianna Garibotti realizza quatro reti. Un goal a testa per Valeria Palmieri e Medea Verde.

Strafelice a fine partita il general manager delle rossazzurre: “E’ stata una vittoria fondamentale per il nostro cammino in Coppa Campioni – dice Giuseppe La Delfa – , che ci ha visto battere un’avversaria ormai storica in un match dal blasone indiscusso. La nostra è una squadra ancora molto giovane, ma con grandi potenzialità che probabilmente devono ancora venire fuori del tutto. Credo che oggi vada un elogio immenso al nostro capitano, Tania Di Mario, perché è stata a dir poco stellare. Queste partite si vincono quando ognuno assolve il proprio compito, piccolo o grande che sia, ma credo che vada riconosciuto che il peso della nostra squadra sia ancora sulle spalle delle nostre veterane, Di Mario e Miceli, due pilastri troppo importanti che rappresentano un esempio per tutte le altre. Anche Garibotti ha disputato una gran bella partita e sono convinto che grazie a questa esperienza tutte le altre giocatrici della nostra squadra continueranno il loro percorso di crescita. Ogni anno perdiamo pezzi importanti, ma lo spirito di vittoria della nostra squadra rimane immutato ormai da più di vent’anni. Questo mi fa stare tranquillo per il prosieguo del nostro cammino su tutti i fronti ed è un messaggio che va in particolar modo a tutta la gente che ci vuole bene e che subito dopo la fine di questa partita ha iniziato a chiamarci e ad inviarci messaggi di felicità per il primo traguardo che abbiamo raggiunto, così come va a chi nel tempo si è voluto allontanare da noi, forse non credendo più al 100% nel nostro operato. Portiamo quindi a casa il primo posto nel girone ma non solo, perché al nostro seguito avremo anche tre cuccioli di cane appena nati, che le ragazze hanno trovato quando siamo arrivati qui e che non hanno assolutamente voluto abbandonare nemmeno per un istante, facendoli diventare dei veri e propri portafortuna”.

 

 

Raggiante anche il coach delle catanesi: “Era importante vincere questa partita per arrivare primi e noi lo abbiamo fatto – dice Pierluigi Formiconi – . Le ragazze hanno giocato molto bene e sono davvero contento della loro prestazione, perché sono state bravissime. E’ stata la solita partita contro il Vouliagmeni, dura e in bilico fino alla fine. Una gara fatta di episodi, con grandi tatticismi, che però alla fine sono saltati lasciando spazio al cuore e alla determinazione di chi ha voluto vincere per forza”.

 

Nei quarti di finale di Coppa Campioni, la Venosan Orizzonte Catania affronterà le inglesi del Manchester.

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA:

 

Vouliagmeni – Venosan Orizzonte Catania: 10-11



Vouliagmeni: Kouvdou, Tsoukala 2, Melidoni 2, Xenaki, Liosi 1, Kalogerako, Asimaki, Roumbesi, Gerolimou 4, Petri 1, Kouteli, Lara, Lavi. All. Khill.

 

Venosan Orizzonte Catania: Ricciardi, Miceli, Garibotti 4, Radicchi, Di Mario 5 (1 rig.), Aiello, Palmieri 1, Motta, Figge, Marletta, Verde 1, Lombardo, Pitino.

 

Arbitri: Dumas (Hol), Madarasi (Hun).


Note: parziali: 3-1, 2-3, 4-4, 1-3. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità: 3/4 per il Vouliagmeni, 5/9 + 2 rigori (uno segnato e uno sbagliato da Di Mario) per la Venosan Orizzonte Catania.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI