Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 26 Novembre 2020

Esordio amaro per il San Gregorio Catania

DSC_3052

Foto di Giuseppe Maugeri (Photo Action Art) 


Mantovani Lazio – San Gregorio Catania Rugby 28-10 (p.t. 14-10)

 

MANTOVANI LAZIO                                        28

SAN GREGORIO CATANIA                            10

LAZIO: De Kock; Varani, Bisegni, Rota (72’ Giacometti), Rotella (45’ Varriale); Manu, Bonavolontà D. (67’ Milazzo); Mannucci, Pelizzari, Siddons; Van Jaarsveld (68’ Nardi), Colabianchi (41’ Nitoglia); Ryan, Fagiani (45’ Torda), Ricci (45’ Cannone). All. Jimenez/De Angelis.

SAN GREGORIO CATANIA: Gillingham; Montanelli, Daupi, Valcastelli, Leonardi (65’ Privireta); Failla (70’ Venturi), Calabrese; Doria, Amenta, Van Der Valt; Sala, Grimaldi; Bordonaro (41’ Duca), Lo Faro (41’ Rampa), Sauria (41’ Gentili). All. Orazio Arancio.

ARBITRO: Mitrea (Treviso). Giudici di linea: Favaro e Brescacin (Treviso).

MARCATURE: p.t.: 2’ meta Rotella, tr. De Kock (7-0); 14’ meta Mannucci, tr. De Kock (14-0); 27’ meta Gillingham (14-5); 33’ meta Calabrese (14-10); s.t.: 44’ meta Nitoglia, tr. De Kock (21-10); 49’ meta Pelizzari, tr. De Kock (28-10).

NOTE: Punti conquistati: 5-0.

 

 

ROMA. Esordio amaro nel Trofeo Eccellenza per il San Gregorio Catania Rugby sul campo “Giulio Onesti” di Roma contro il Mantovani Lazio. Gara poco spettacolare appannaggio dei padroni di casa che hanno trovato lo sprint decisivo ad inizio ripresa. Etnei dal doppio volto: incisivi ed in partita nella prima frazione, poco lucidi ed imprecisi invece nella ripresa.

Il San Gregorio, orfano del capitano Pucciariello, cercava il riscatto in casa dei laziali, anche per partire col piede giusto in Coppa. Il risultato finale, in realtà, non rende giustizia alla buona prova offerta dai verdeblù nei primi 40 minuti. Gli etnei, malgrado il ko, sono apparsi infatti in buona condizione sia mentale che fisica, soprattutto dopo il lavoro specifico di recupero delle ultime due settimane. Tra i migliori in campo nel San Gregorio, da sottolineare la buona prova all’esordio assoluto del giovane pilone siracusano Dario Bordonaro, alla prima da titolare in maglia verdeblù e protagonista di un primo tempo di spessore. Bene in generale l’intera prima linea tutta siciliana, con Lo Faro e Suaria, la novità odierna nello scacchiere tattico etneo. Superato l’esame campo, dato che nel primo tempo, col trio siciliano in campo, il San Gregorio ha retto bene soprattutto in mischia. Buona anche la prova del mediano di mischia Calabrese (anche oggi in meta), che ha confermato l’ottimo momento di forma che sta attraversando.

Il film del match ha detto che il Mantovani Lazio è partito subito a testa bassa trovando le prime due mete già in apertura. Prima Rotella e poi il capitano laziale Mannucci (mete trasformate dall’estremo De Kock) hanno dato il là alla prima accelerazione decisa dei padroni di casa. Grande reazione del San Gregorio, a cavallo della mezz’ora, con le due marcature ravvicinate (non trasformate) del sempre più positivo Gillingham e del già citato Calabrese. Il primo tempo (parziale 14-10), tutto sommato, è stato abbastanza equilibrato con un San Gregorio reattivo.

Ad inizio ripresa Arancio ha cambiato per intero la prima linea e gli etnei sono andati subito in sofferenza. La partita, infatti, si è decisa nei primi 10 minuti della seconda frazione dove i laziali hanno sfondato con le mete del nuovo entrato Nitoglia e di Pellizzari, chiudendo anzitempo la contesa e trovando persino il bonus. È mancata la reazione del San Gregorio nel secondo tempo per troppa frenesia e imprecisione. Gara in fondo poco divertente e povera di spunti tecnici rilevanti.

Nel prossimo week end (domenica 20 novembre, ore 15:00) il San Gregorio sarà ancora impegnato nel Trofeo Eccellenza. Cercherà di rifarsi, al “Monti Rossi” di Nicolosi, contro L’Aquila, terza componente del girone B. Match che anticiperà di una settimana l’identica sfida valida per la quinta giornata del campionato d’Eccellenza (posticipo domenicale, 27 novembre ore 15:00, diretta RaiSport1).

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI