Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 21 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:789 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1449 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:974 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1676 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2431 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1944 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1931 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1885 Crotone

Catania - Quinta vittoria consecutiva della Venosan Orizzonte

garibotti


Quinta vittoria consecutiva della Venosan Orizzonte Catania, che nella quinta giornata del campionato di Serie A1 femminile di pallanuoto conquista il primo derby stagionale, battendo in trasferta la Waterpolo Messina con il risultato di 20-8.

La squadra di Pierluigi Formiconi, quindi, resta a punteggio pieno e mantiene la vetta solitaria della classifica con quindici punti, davanti a Mediterranea Imperia e Pro Recco salite a quota tredici.

Nella Venosan Orizzonte Catania esordiscono subito le due neo-arrivate, Erika Figge e Claudia Marletta, mentre Tania Di Mario ne approfitta per rifiatare un po’ dopo le fatiche con la nazionale femminile.

Mai in dubbio le sorti del match, condotto sin dall’inizio dalle rossazzurre, che si aggiudicano tutte e quattro le frazioni, ammazzando la partita già alla fine del secondo tempo, che vede le campionesse d’Italia avanti 11-3 già a metà partita dopo aver conquistato i primi due parziali per 4-2 e 7-1. Senza storia anche le ultime due frazioni, vinte sempre dalle etnee 5-2 e 4-3.

Miglior marcatrice di giornata è Rosaria Aiello, a segno quattro volte, mentre Martina Miceli, Arianna Garibotti, Valeria Palmieri e Silvia Motta realizzano tre reti ciascuno. Un goal a testa anche per Federica Radicchi, Alessandra Musumeci, Medea Verde e Sofia Lombardo.

Soddisfatto a fine partita il coach delle rossazzurre: “E’ stata una buona prestazione – dice Pierluigi Formiconi – , e sono contento di aver potuto provare tutte, anche le più giovani e le neo-arrivate. Ho avuto anche la possibilità di fare riposare un po’ Tania Di Mario è questo è sicuramente un altro dato positivo. L’esito della partita non è mai stato in discussione, anche se credo si possa ancora migliorare molto. Le più giovani devono imparare ancora tanto, ma sono convinto che questa sia la buona strada”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI