Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Ottobre 2021

San Gregorio Catania, emergenza infortuni

È un San Gregorio Catania Rugby in costante emergenza quello che si trova ad affrontare la prima parte del campionato d’Eccellenza. Come se non bastassero gli impegni ravvicinati contro avversari di rango (dopo i Cavalieri Prato ed i Crociati ecco i vice campioni d’Italia del Rovigo), ci si è messa di mezzo anche la mala sorte che, ultimamente, pare avere un conto aperto con la squadra etnea. Se durante il match con i Cavalieri a farne le spese era stato il neozelandese Nordstrom (sublussazione all’anca), sabato scorso a Parma la sfortuna è toccata a Joaquin Todeschini, l’estremo italo-argentino che contro i Crociati ha agito – seppur per soli dieci minuti – da apertura al posto del già convalescente capitan Pucciariello. Todeschini - apparentemente - ha riportato un serio infortunio al bicipite del braccio sinistro: si sospetta una lesione muscolo-cartilaginea. Nei prossimi giorni la risonanza magnetica chiarirà la gravità dell’infortunio e se il giocatore dovrà necessariamente essere sottoposto ad intervento chirurgico. Da una prima analisi effettuata dal prof. Di Giunta del presidio ospedaliero “Garibaldi” di Catania, Todeschini rischia sino a due mesi di stop forzato.

L’infermeria etnea, dunque, è affollata come non mai! Anche Pucciariello e il samoano Famaausili fanno parte del gruppo degli infortunati. Il capitano, costretto al forfait in quel di Parma, soffre ancora della distorsione alla caviglia subita nella gara d’esordio. La sua presenza sabato contro il quotato Rugby Rovigo resta in dubbio, sebbene lo staff medico verdeblù farà di tutto per recuperarlo in tempo utile. Famaausili, invece, è reduce da una fastidiosa botta al collo che, comunque, non dovrebbe pregiudicarne il suo utilizzo contro i veneti. Meno seri gli acciacchi di Doria e Gillingham, entrambi usciti malconci dal match contro i Crociati: saranno certamente della partita.

Altro elemento che affolla l’infermeria già da inizio stagione è la terza linea Federico Dell’Aria, che non ha ancora fatto il suo esordio. L’atleta etneo è alle prese con i problemi alla schiena che lo affliggono da qualche tempo. Il suo rientro è previsto non prima di un mese.

Alla luce dei vari ko per infortunio la società etnea è di nuovo attiva sul mercato, tant’è che nei prossimi giorni potrebbe essere ufficializzato l’acquisto di un nuovo elemento. Ancora Problemi, invece, invece per la regolarizzazione della posizione di Stefano Montanelli, ancora inutilizzabile per via di questioni burocratiche. Nel periodo estivo Montanelli ha avuto una breve esperienza in Australia, paese da quale si attende il nulla osta utile per poter essere autorizzato a scendere in campo.

Nel frattempo si avvicina la difficile gara contro i vice campioni d’Italia del Rugby Rovigo Delta. Si giocherà sabato prossimo, 22 ottobre, al “Monti Rossi” di Nicolosi, in anticipo alle ore 15:00 (non alle ore 16:00 come il resto del programma della terza giornata, mentre Rugby Reggio - L’Aquila si giocherà in posticipo domenica 23 ottobre alle ore 15:00, diretta Rai Sport 1). L’ora d’anticipo è stata richiesta alla Federugby espressamente dalla società veneta per facilitare il viaggio di rientro a Rovigo nella serata di sabato. Oggi, intanto, la Commissione nazionale Arbitri F.I.R. ha designato il signor Domenico Sironi di Colleferro a dirigere la sfida tra San Gregorio e Femi-CZ Rovigo. I giudici di linea saranno Masini (Roma) e Pierantoni (Colleferro); quarto uomo: Schilirò (Catania).

Il tecnico Arancio insieme al resto del gruppo ha serrato i ranghi ed ha lavorato specificatamente sulle soluzioni in vista del match contro Rovigo. Ci sarà da affrontare l’emergenza specialmente in terza linea, ma l’allenatore verdeblù conta sull’orgoglio dei suoi uomini e sulla voglia di riscatto (contro i risultati negativi e - soprattutto - la mala sorte).

Nota lieta in casa San Gregorio Catania è la convocazione in nazionale “A” del centro Pietro Valcastelli, che da lunedì 24 a mercoledì 26 ottobre prossimi sarà in raduno a Parma con la selezione azzurra allenata da Gianluca Guidi.

Le altre belle notizie arrivano dal settore giovanile verdeblù. Nello scorso week end sia l’Under 20 che l’Under 16 del San Gregorio Catania hanno ottenuto due schiaccianti vittorie contro i pari età del Rugby Palermo. La juniores guidata dal duo Zuccarello-Carbone si è imposta 41-5; la giovanile di Roberto Pistorio e Puccio Minio, invece, ha saputo fare di meglio chiudendo col punteggio di 59-0.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI