Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 04 Dicembre 2021

Due nuovi acquisti per il San Gregorio Catania

A quasi un mese dall’avvio della preparazione precampionato in vista della prima partecipazione al torneo d’Eccellenza, la rosa del San Gregorio Catania Rugby si va completando in tutti i suoi reparti. Dopo l’arrivo nei giorni scorsi del neozelandese Nordstrom e l’ufficialità di Venturi, il club etneo ha mosso altri due passi importanti verso la chiusura del mercato in entrata. Sono Giacomo Sala e Dario Bordonaro gli ultimi due innesti verdeblù in vista dell’imminente campionato di “Top 10”. Sala è una seconda linea di ottime propensioni fisiche (193 cm – 107 kg), reduce dall’ultima stagione in A1 con la maglia del Rugby Udine. Milanese di nascita, classe ’88, Giacomo Sala spicca per la sua duttilità (può anche ricoprire il ruolo di terza linea) ed intelligenza tattica. Certamente un gran colpo in entrata per il San Gregorio, che va a colmare il buco in seconda linea. Bordonaro è un giovanissimo pilone di appena diciannove anni, già in orbita San Gregorio dalla scorsa stagione. Anch’egli dotato di un fisico notevole (183 cm – 123 kg), ha disputato l’ultimo campionato di Serie C con il Siracusa, sua città d’origine. Con Bordonaro il pacchetto di prima linea è quasi al completo: nei prossimi giorni potrebbe essere ufficializzato un altro pilone destro.

Il programma della preparazione ha già fornito delle ottime risposte da tutti gli elementi del gruppo etneo. La condizione generale è quasi al top, tant’è che per oggi lo staff tecnico verdeblù ha programmato la prima amichevole, una sgambata in famiglia al “Monti Rossi” con il gruppo suddiviso in due squadre (una sorta di San Gregorio “A” contro San Gregorio “B”, con il coinvolgimento di alcuni “Old”).

Il San Gregorio Catania in questi giorni è anche protagonista in Nuova Zelanda dove sono in pieno svolgimento i campionati mondiali di rugby. C'è un bello spaccato verdeblù nella terra degli All Blacks, vuoi per la presenza del tecnico Orazio Arancio, portabandiera verdeblù, da giorni a Nelson insieme alla delegazione azzurra in veste di consigliere federale, vuoi per l'acquisizione di nuovi talenti, ma unicamente nelle vesti di sostenitori speciali!

Un tour tutto neozelandese, tra Nelson (head quarter dell'Italrugby) e Auckland (dove gli azzurri hanno esordito contro i Wallabies), che sta accompagnando l'ex flancker della nazionale tra partite mondiali, allenamenti mondiali, apprendimento e nuove tecniche applicate al rugby... e tanta, tanta goliardia insieme ai protagonisti azzurri.

Arancio nel suo soggiorno neozelandese si è fregiato anche di assistere in prima persona agli allenamenti dei campioni australiani, grazie all'invito rivoltogli dal Coaching Director dei Wallabies, David Nucifora, di chiare origini siciliane (nativo di Piedimonte Etneo, curiosamente come il presidente del San Gregorio, Rosario Roberto Valastro). Presto Arancio ed il San Gregorio Catania ricambieranno l'invito di Nucifora, ospitandolo a Catania ed al “Monti Rossi” di Nicolosi, la casa del rugby verdeblù.

Dalla Nuova Zelanda giungono anche piacevoli sorprese per il club etneo, che da oggi conta due nuovi "big" tra i suoi fan: due grandi della prima linea azzurra come Totò Perugini e Fabio Ongaro. Se non da giocatori, almeno da sostenitori della matricola etnea appena sbarcata in “Top 10”.

Dopo l'Eccellenza, anche i mondiali in Nuova Zelanda, patria dei più grandi di sempre: gli All Blacks. Il San Gregorio Catania Rugby non si ferma più!

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI