Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 01 Luglio 2022

Rientro in vasca con vittoria per la Copral Muri Antichi

Rientro in vasca con vittoria per la Copral Muri Antichi che supera l’ostacolo Civitavecchia al termine di una partita complicata ma gestita ottimamente dai ragazzi di Puliafito nei momenti topici del match. Una gara con i Muri Antichi bravi a dare la sterzata decisiva sul finire di quarto parziale. Arrivano così tre punti importanti per mantenere la quarta posizione valevole come piazzamento play-off.

LA PARTITA. Iniziano forte i Muri Antichi con il doppio vantaggio che porta la firma di Marangolo e Camilleri su rigore. Pagliarini ne mette dentro due, ma è Scebba che chiude il terzo parziale sul 3-2. La squadra di Pagliarini impatta nuovamente sul pari grazie ad un rigore di Romiti. Belfiore mette dentro il 4-3 prima che Camilleri sbagliasse il rigore del potenziale +2. Ci pensa sempre Scebba, l’uomo in più oggi per la Copral, che con un pregevole pallonetto sigla la rete del 5-3. Ultimo minuto di secondo parziale con la Copral che perde un po’ la bussola ne approfittano Pagliarini e Silvestri che regalano il nuovo pari ai laziali. È un continuo batti e ribatti: Zovko segna in mischia il 6-5, Serrentino para bene su Longo e Camilleri e Simeoni mette dentro il 6 pari. Il nervosismo per la posta in palio si inizia a percepire, fioccano falli e rigori (Scebba e Camilleri realizzano), Marangolo torna a colpire, Spampinato para con la doppia inferiorità e infine ancora Scebba mette la parola fine alla contesa sul definitivo 11-7.

LE INTERVISTE. “Dovevamo vincere e abbiamo vinto– ammette il presidente Spinnicchia – in alcune circostanze siamo stati un po’ nervosi rischiando di compromettere la vittoria ma i ragazzi hanno dimostrato ancora una volta che nonostante le difficoltà volevano fortemente la vittoria. Tre punti importanti per il nostro obiettivo che perseguiamo. Non mi è piaciuto qualche momento in cui ci siamo lasciati coinvolgere dal nervosismo, alla fine siamo riusciti a dimostrare di essere superiori. Affronteremo sempre squadre che hanno obiettivi, adesso manteniamo il distacco dalla quinta e questo ci potrà permettere di continuare a lavorare con serenità”.

“Che fosse una partita difficile lo sapevamo – le parole di coach Puliafito - ci abbiamo lavorato due settimane per prepararla al meglio. Il Civitavecchia non è quello che dice la classifica. Abbiamo sbagliato tanto, ci siamo complicati la vita da soli anche se all’inizio l’approccio è stato quello giusto. Per poter vincere bisogna farlo di squadra e nei momenti decisivi lo abbiamo fatto, questa è la strada giusta per poter continuare a conquistare il nostro obiettivo”.

COPRAL MURI ANTICHI-N.C. CIVITAVECCHIA 11-7

COPRAL MURI ANTICHI: G. Spampinato, A. Scebba 4, V. Nicolosi 1, D. Zovko 1, A. Nifosì, M. Marangolo 2, S. Camilleri 2, S. Longo, A. Fiorito, V. Belfiore 1, L. Muscuso, A. Schilirò, P. Lazzara. All. Puliafito.

N.C. CIVITAVECCHIA: A. Serrentino, L. Urbani, M. Minisini, D. Martinelli, V. Di Bella, S. Carlucci 1, M. Greco, N. Gatto, D. Romiti 1, D. Simeoni 1, A. Silvestri 1, L. Pagliarini 3, G. Visciola. All. Pagliarini.

Arbitri: Calabrò e Roberti Vittory.

Note. Parziali: 3-2, 2-3, 1-1, 5-1. Usciti per limite di falli Simeoni (C), Carlucci (C) e Minisini (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 5/11 + 3 rigori e NC Civitavecchia 4/11 + un rigore.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI