Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 25 Maggio 2019

Fondazione D'Ettoris: in …

Mag 23, 2019 Hits:166 Crotone

il nuovo romanzo di Mario…

Mag 23, 2019 Hits:180 Crotone

Alleanza Cattolica: …

Mag 23, 2019 Hits:167 Crotone

Le "Madonne nere…

Mag 21, 2019 Hits:242 Crotone

Il Cardinale Menichelli b…

Mag 14, 2019 Hits:532 Crotone

La Pallamano Crotone chiu…

Mag 14, 2019 Hits:536 Crotone

Cerrelli a Catanzaro con …

Mag 11, 2019 Hits:713 Crotone

I ragazzi della Frassati …

Mag 09, 2019 Hits:668 Crotone

Catania - Il San Gregorio conquista i play off

SAN GREGORIO CATANIA                            43

RUGBY FIRENZE                                            34

SAN GREGORIO CATANIA: Giobbe, Montanelli, G. Sapuppo, Spadaro (1’ s.t. Peralta), Gentile (1’ s.t. Leonardi), Pucciariello, Bressons, Doria, Amenta (36’ s.t. S. Sapuppo), Carbone (29’ s.t. Dell’Aria), Roche, Grimaldi, Van Wyk, Rampa (8’ s.t. Lo Faro), Suaria (8’ s.t. D’Auria). All. Arancio.

FIRENZE: Wynne, Beretta, Rios, Genna, Nava, Falleri (6’ s.t. Passaleva), Morace, Moss, Ippolito, Fortunati Rossi, Parri (18’ s.t. Soldi), Filippini, Paoletti (37’ s.t. Lunardi), Fanelli (18’ s.t. Leoni), Cagna (37’ s.t. Chiostrini). All. Ghelardi.

ARBITRO: Mancini (Frascati).

MARCATURE: p.t.: 2’ c.p. Wynne (0-3); 6’ c.p. Pucciariello (3-3); 18’ c.p. Pucciariello (6-3); 22’ meta Gentile (11-3); 25’ c.p. Wynne (11-6); 27’ meta Roche, tr. Pucciariello (18-6); 35’ meta Fanelli, tr. Wynne (18-13); s.t.: 5’ c.p. Pucciariello (21-13); 8’ meta Cagna, tr. Wynne (21-20); 12’ c.p. Pucciariello (24-20); 15’ meta G. Sapuppo (29-20); 17’ meta G. Sapuppo, tr. Pucciariello (36-20); 29’ meta Cagna, tr. Wynne (36-27); 33’ meta Amenta, tr. Pucciariello (43-27); 37’ meta Ippolito, tr. Wynne (43-34).

NOTE: Giornata variabile, temperatura intorno ai 18°C. Cartellini gialli: nessuno. Spettatori: 600 circa.

Punti conquistati: 5-1.

 

 

NICOLOSI (CT). Il San Gregorio Catania Rugby conquista con un turno d’anticipo il pass per i play off promozione validi per il prossimo torneo d’Eccellenza. Per il secondo anno consecutivo, dunque, gli etnei parteciperanno agli spareggi che mettono in palio un solo posto nel “Super 10” 2011/2012. La vittoria decisiva contro il Firenze garantisce matematicamente anche il secondo posto ai verdeblù (+10 sul Firenze), che così partono in posizione di leggero vantaggio in vista delle semifinali scudetto. Ciò significa che il San Gregorio giocherà la semifinale di ritorno in casa al “Monti Rossi” il prossimo 22 maggio, proprio contro una tra Rugby Firenze e Fiamme Oro. Per conoscere la rivale degli etnei bisogna attendere l’ultimo turno, in programma domenica prossima 8 maggio: i toscani riceveranno il Calvisano già certo del primo posto da un paio di settimane, mentre i poliziotti se la vedranno a Roma col Cus Verona. Al momento il Firenze è terzo con un punto di vantaggio sulle Fiamme (71 punti contro 70), sconfitte ieri nell’anticipo a Livorno. Il punto di bonus conquistato proprio oggi a Nicolosi dal team fiorentino potrebbe risultare determinante nel testa a testa per l’ultimo posto utile nella griglia play off. Oltre a Calvisano e San Gregorio, è già qualificato alle semifinali anche il Reggio Emilia, primo classificato nel girone 2 della Serie A.

Missione compiuta, dunque, per il quindici etneo che ha messo in campo la caparbietà e la grinta dei giorni migliori per raggiungere l’obiettivo stagionale. Il San Gregorio Catania ha spinto sino alla fine per aver ragione di un indomito Firenze, che ha lottato strenuamente uscendo alla fine dal campo a testa alta. Match spettacolare e di rara intensità dall’inizio alla fine, con le due squadre abili a raggiungere entrambe il bonus della quarta meta. Arancio ha presentato il San Gregorio in formazione tipo, eccezion fatta per Peralta che è entrato in campo ad inizio ripresa al posto di Spadaro. L’ingresso del centro argentino è stato determinante per le sorti del match, dato che nel secondo tempo gli etnei hanno accelerato grazie soprattutto alla spinta dei trequarti.

Prima frazione molto equilibrata sino al break dei padroni di casa, in meta, in rapida successione, con Gentile e Roche (18-6). Ma la caparbietà del Firenze ha rimesso tutto in discussione grazie alla marcatura in chiusura di tempo della prima linea Fanelli: 18-13 al riposo.

Ad inizio ripresa, dopo un calcio tra i pali di capitan Pucciariello, i toscani si sono riportati quasi in parità (21-20) con la prima delle due mete di giornata del pilone Cagna. Il momento di difficoltà del San Gregorio ha portato il tecnico Arancio a correggere il tiro in prima linea: fuori Rampa e Suaria, dentro Lo Faro e D’Auria. Scelte azzeccate anche perché il San Gregorio ha ricominciato sin da subito a macinare gioco e ad avere la meglio in mischia. Protagonista il solito Giuseppe Sapuppo che con due mete nel giro di 180 secondi ha ricacciato indietro le velleità toscane. L’apoteosi verdeblù è stata poi sancita dalla quinta meta di giornata messa a segno da Amenta, sempre più uomo cardine della squadra etnea. Il Firenze, però, è stato abile a non disunirsi sotto i colpi dei verdeblù e a raggiungere il fondamentale punto di bonus prima con il secondo centro di Cagna, migliore dei suoi, poi con la meta bonus di Ippolito.

A fine gara euforia e festeggiamenti in casa San Gregorio per il raggiungimento del traguardo play off. L’ultimo turno della stagione regolare sarà solo una formalità per gli etnei, impegnati in casa del Badia. Sarà invece una sfida determinante per i veneti, all’inseguimento del Livorno (una lunghezza di svantaggio) per evitare il penultimo posto che significa play out. Per il San Gregorio sarà l’occasione per affinare gli artigli in vista delle semifinali scudetto della Serie A.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI