Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Agosto 2020

Foggia - La Zammarano Sportlab conquista la Coppa Italia

Festeggiamenti Zammarano

 

Un tripudio di suoni e colori ha accompagnato ieri sera il successo della Zammarano Sportlab Volley Foggia che ha vinto la Coppa Italia di serie B2 di pallavolo maschile.

Un risultato che iscrive di diritto la società nella storia della pallavolo foggiana: già la conquista della finalissima e la concessione dell’organizzazione dell’evento da parte della FIPAV erano primati: la vittoria è stato il vertice di un crescendo che ha coinvolto un’intera città.

La squadra foggiana si è aggiudicata con grande autorevolezza la finalissima giocata contro la Lauretana Volley Biella e diretta dagli arbitri Rocco Brancati e Marco Nampli di Perugia..

Il risultato non è apparso mai in forse, grazie soprattutto alla grandissima determinazione con la quale sono scesi in campo i ragazzi della Zammarano, che hanno, così, imposto fin dalle prime battute la superiorità tecnica e tattica contro la pur forte squadra lombarda.

Contrariamente alla semifinale, nella quale avevano dovuto mettere a punto il gioco durante il primo set, i foggiani erano assolutamente in sintonia sin dalle prime battute, grazie anche al grande lavoro di preparazione condotto dall’allenatore Ciro Mariella e dal suo vice Gianni Furno.

Di ottimo livello, in ogni caso, anche il Biella, che poteva contare su una rosa di attaccanti dotati di colpi “pesanti” e di una grande preparazione atletica e tecnica.

Nel primo set della finale, con grande concentrazione e concretezza, i foggiani si sono portati subito avanti di tre punti (4-1). Il regista Savino Di Noia ha distribuito alla perfezione il gioco, chiamando in causa alternativamente tutti gli attaccanti. Con Damaro e Fuganti efficaci in ogni chiamata e Rosati e Antonetti pronti a “rinforzare” con i loro tocchi vincenti, e stata dura per il Biella rimanere in partita,  ma si tratta pur sempre di una finalista di coppa e gli attaccanti Andrea Sacchi, Mirko Monaldi e Ivano Santià ce l’hanno messa tutta per contrastare i padroni di casa. Momostante questo, il vantaggio della Zammarano Sportlab non è diminuito: anzi, superato il secondo time-out tecnico è aumentato gradualmente fino alla conclusione sul 25-16.

Nel secondo set, i ragazzi del Biella sono entrati in campo determinati a dare il tutto per tutto per non rinunciare facilmente. Complici alcuni errori in attacco dei foggiani, gli ospiti si sono portati subito avanti, accumulando fino a 4 punti di vantaggio (3-7). Antonetti e compagni, però, non hanno perso la testa e con pazienza hanno continuato il loro gioco, pensando a rimontare con gradualità. Una strepitosa prova del libero foggiano Alessio Ameri, che ha ricevuto sempre alla perfezione e coperto su tutti i tipi di conclusione degli avversari, ha consentito alla Zammarano di costruire con serenità gli attacchi e messo un po’ di pressione alla prima linea avversaria. Così sono maturati la rimonta e l’aggancio sul 14-14. Ma il Biella non ha rinunciato, tornando a “far male” soprattutto con le schiacciate del capitano Monaldi e guadagnando di nuovo un paio di punti di vantaggio (17-19). A quel punto, un paio di muri vincenti di Antonetti e Mancini, un p unto di Fuganti e un ace in battuta di Damaro hanno ridato slancio ai foggiani che sono tornati in vantaggio (20-19) e hanno piazzato i colpi vincenti del 25-21 finale.

Nel terzo set, ancora avanti in partenza il Biella, anche di un paio di punti, fino al 6-6. Poi, ancora difese “impossibili” di Ameri e grande regia del palleggiatore Di Noia, che sfruttava anche i primi tempi di Rosati e Mancini, oltre alle incisive “martellate” di Fuganti, Damaro e Antonetti, e per i lombardi non c’è più stata storia. Accompagnati dal crescente entusiasmo del pubblico, i foggiani hanno guadagnato punto su punto e, nonostante le buone giocate in attacco dei biellesi Monaldi e Santià, hanno viaggiato senza più ostacoli verso il trionfo finale, maturato sul 25-20 con una schiacciata di Antonetti.

Alla fine, grandi gli score dei foggiani: Fuganti 16 punti, 2 muri vincenti, 2 battute vincenti; Damaro 10 punti e 2 battute vincenti; Antonetti 8 punti, 2 muri vincenti; Rosati 5 punti e 2 muri vincenti; Mancini 1 punto e 5 muri vincenti.

Tanti i premi consegnati nella cerimonia finale, accompagnata dai cori entusiasti del pubblico che è stato esemplare in ogni momento nel sostenere la squadra foggiana in ambedue le giornate della Final Four.

Oltre a coppe e medaglie per le quattro squadre partecipanti, ci sono stati:

1) il trofeo per il miglior giocatore del torneo (messo in palio dal Comitato provinciale del Coni di Foggia e consegnato dal Presidente Giuseppe Macchiarola), che è andato a Savino Di Noia;

2) il trofeo all’atleta più giovane (messo in palio dall’Amministrazione provinciale e consegnato dalla Vice-Presidente Maria Elvira Consiglio) che è andato ad Aldo Celeste, giocatore delle giovanili della Zammarano Sportlab Voley Foggia cooptato in prima squadra;

3) il trofeo “Antonio Panettieri” (messo in palio dal Comitato provinciale della FIPAV e dedicato alla memoria dell’indimenticato, grandissimo giocatore e allenatore foggiano di volley, scomparso tre anni fa a seguito di un male incurabile), andato all’allenatore della squadra vincente, Ciro Mariella, e consegnato dalla vedova Panettieri;

4) il trofeo “Città di Foggia” (messo in palio dalla Zammarano Sportlab Volley Foggia per la seconda classificata) consegnato alla Lauretana Biella Volley dal Consigliere Federale FIPAV Claudio Scanferlato e dall’Assessore allo Sport del Comune di Foggia Matteo Morlino;

5) il trofeo “Luigi Zammarano” (messo in palio dalla Zammarano Sportlab Volley Foggia e dedicato alla memoria del grande imprenditore foggiano, padre dei dirigenti della società foggiana),  consegnato dal Presidente Arturo Zammarano e dai Fratelli Roberto e Massimo alla squadra vincente.

“Siamo orgogliosissimi e felicissimi per la conquista della Coppa Italia”, ha commentato alla fine il Presidente Arturo Zammarano, “Un successo che ci ripaga di tanti sacrifici e che è il frutto di un grande lavoro corale, fatto dai giocatori e dai tecnici, ma anche da tutti i miei collaboratori che hanno messo il cuore nel duro lavoro quotidiano necessario a condurre una squadra sportiva verso traguardi vincenti. Ringraziamo anche gli sponsor che ci hanno accompagnato nell’annata e nell’organizzazione di queste Final Four: è la dimostrazione della sensibilità della classe imprenditoriale locale verso chi riesce ad organizzare l’attività sportiva con criteri professionali. La vittoria di oggi fa il paio con la conquista anticipata della promozione in serie B1, la quarta promozione consecutiva, e ci proietta con la mente già al futuro. Vogliamo proseguire in questa bellissima esperienza nel mondo della pallavolo e abbiamo già alcuni amici che vogliono sostenerci per la prossima stagione. L’ossatura della squadra già c’è, ma la serie superiore è molto dura e dovremo provvedere a rinforzarci. Non trascureremo mai il settore giovanile, in ossequio al principio che ci ha sempre guidati da quando abbiamo avviato il nostro percorso insieme al professor Antonio Mazzilli: essere attenti ai valori più sani, prestare molta cura ai giovani ed offrire loro la possibilità di vivere la gioia della pratica sportiva in una società che sa essere attenta anche al lato umano dei propri atleti”.

Oltre che dal punto di vista agonistico e tecnico, la Final Four di pallavolo di B2 2010-2011 si chiude con un successo anche dal punto di vista dell’organizzazione da parte della Zammarano Sportlab Volley. La società foggiana ha ricevuto i complimenti sia da parte di altre squadre partecipanti che della Commissione Arbitrale presente all’evento per controllare la regolarità del torneo, ma anche del consigliere federale Scanferlato.

Un regalo di Pasqua per la società ma anche per la tifoseria foggiana che ha dimostrato un rinnovato interesse per la pallavolo e non mancherà di sostenere la Zammarano Sportlab Volley Foggia anche nella difficile “avventura” della serie B1.

 

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI