Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 05 Agosto 2020

L'Asd Città di Ragusa mantiene il primo posto

Una gara difficile anche se giocata con molta accortezza. Com’era, d’altronde nelle previsioni. Il Trecastagni, infatti, non ha regalato nulla. Anzi, ha reso la vita complicata all’Asd Città di Ragusa che, sul campo etneo, si è presentato con tre pedine in meno rispetto alle previsioni. Non c’erano infatti Pellegrino, costretto a fermarsi per un serio problema familiare, Conti e Zocco, questi ultimi costretti a rinunciare per problemi di salute. Gli azzurri allenati da Calogero La Vaccara hanno dovuto quindi fare di necessità virtù, uscendo dal cappello a cilindro una prestazione magistrale. Grande mattatore Nicola Arena che, con un goal per tempo, ha liquidato la pratica Trecastagni. Ora, l’Asd Città di Ragusa, approfittando del pareggio casalingo dell’Atletico Catania con il Vittoria, si trova in testa alla classifica in solitaria. “Ma questo non significa niente – chiarisce il tecnico Calogero La Vaccara – così come avevamo preventivato alla vigilia, sapevamo che sarebbe stata una partita complicata. E, in effetti, loro non hanno lasciato spazio alcuno. E’ stato bravo Nicola Arena, ma tutto il nostro reparto avanzato, a trovare le soluzioni ideali che hanno consentito di superare l’estremo difensore avversario”. C’è stato un momento di difficoltà. Infatti, dopo che i ragusani erano passati avanti alla mezz’ora del primo tempo, i locali si erano rifatti sotto nelle battute iniziali della ripresa con la punizione di Luca che aveva pareggiato i conti. “A quel punto, però – sottolinea il diesse Massimo Vitale – non ci siamo disuniti, così come abbiamo dimostrato di sapere fare nel recente passato, e abbiamo creato altre occasioni. Verso il 25esimo del secondo tempo, lungo l’asse dei fratelli Arena, con un cross che è arrivato su azione manovrata, il colpo di testa di Nicola ha consentito di sbloccare nuovamente il punteggio a nostro favore. Abbiamo dimostrato di potercela giocare in qualsiasi situazione. Ma ora c’è una grande responsabilità da sostenere perché dobbiamo difendere questa prima posizione visto che al momento siamo soli e vogliamo rimanerci. Non sarà semplice perché tutte le squadre che incontriamo, e il Trecastagni è un esempio, ci vogliono fare lo sgambetto. E noi dovremo dimostrare di sapere superare tutte le avversità”. La prossima gara è in programma domenica 13 novembre. L’Asd Città di Ragusa torna in casa e dovrà vedersela con il Città di Aci Sant’Antonio.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI