Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 29 Novembre 2021

Bisceglie corsara a Palermo, l’Aquila cede 70-81 in Gara3

Aquila-Bisceglie Gara3 vert

L’Aquila Palermo cade in casa, non riuscendo a riscattare il vantaggio acquisito con la vittoria in Gara2, sorpresa soprattutto dall’approccio famelico di Bisceglie ad inizio gara. Al PalaMangano si chiude sul 70-81 il terzo atto della sfida di semifinali playoff tra i palermitani e i pugliesi, adesso avanti nella serie 1-2 e ad un passo dalla finale con Agropoli (3-0 a Pescara in serata).

Come detto, i primi dieci minuti di Bisceglie sono fuoco e rabbia pura per la pesante sconfitta subita in casa: Torresi piazza cinque triple consecutive, seguito a ruota da Stella e dal solito gran lavoro di Corral nel pitturato. Dall’altra parte, i biancorossi subiscono forse troppo l’avvio degli avversari, riuscendo a racimolare solo sette punti nel primo quarto, subendone ben 27.

Si tratta, di fatto, del parziale che decide la gara, nonostante la tanta pallacanestro ancora da giocare. Giovanatto e Rizzitiello provano a suonare la carica nel secondo periodo, ma ancora Torresi (gara da 24 punti complessivi, 21 nel solo primo quarto, con 6/8 da tre) si dimostra affamato dopo le due prove sbiadite in casa. Anche Caceres si unisce al tiro al bersaglio dal perimetro, portando il vantaggio ospite addirittura a +30, salvo poi assistere alla reazione d’orgoglio biancorossa che chiude il secondo quarto sul 27-50.

Al rientro dall’intervallo è ancora Rizzitiello a spronare i suoi (16 punti a fine gara), con l’aggiunta del primo timbro di Merletto e le penetrazioni della coppia Di Emidio-Cozzoli, ma è in difesa che l’intensità torna a mancare come nella prima gara di questa serie. Davanti ad una serata terribile al tiro per l’Aquila (39% dal campo e 19% da tre), Bisceglie non può certo non approfittarne, mandando in doppia cifra, oltre al già citato Torresi, anche Stella (doppia doppia da 17 punti e 10 assist), Caceres (15) e Corral (18 punti e 11 rimbalzi).

L’ultimo quarto, aperto dai padroni di casa sotto di 20 punti (49-69) è quello della reazione tardiva, con Di Emidio, Antonelli e Rizzitiello ultimi a mollare, con Cozzoli che chiude un’altra gara da 21 punti, macchiandola però con un tecnico. A mandare i titoli di coda su Gara3 non poteva essere colui che aveva scritto il prologo, ossia il capitano biscegliese Mauro Torresi, con la tripla che spegne le speranze anche degli ultimi irriducibili.

Abbiamo reagito con troppa foga, rapidità di esecuzione e una scelta di tiri pessima al loro ottimo inizio – ha dichiarato a fine gara l’allenatore Aquila, Gianluca Tucci -. Siamo stati incapaci di leggere la partita avversaria in avvio, un equilibrio offensivo saltato troppo presto. Quando abbiamo capito ciò che serviva abbiamo recuperato, però tardivamente”.

L’allenatore avellinese ha fotografato lucidamente la partita: “Abbiamo vinto Gara2 e perso Gara3 azzeccando e sbagliando esattamente le stesse cose. Se giochiamo con la stessa energia di Bisceglie, portiamo a casa la partita. Il nostro attacco deve passare dalla distribuzione a tutti i giocatori, ampliare le soluzioni, sfruttando le energie nel modo giusto. Domenica sarà una Gara4 aperta a tutti i risultati, Bisceglie ha più fisicità e reattività in diversi ruoli rispetto a noi, la strada che dobbiamo tracciare e pareggiare la loro energia”.

Domenica (ore 18 – PalaMangano), dunque, sarà gara da dentro o fuori per l’Aquila, chiamata a giocarsi l’intera stagione in 40 minuti. Ancora una volta fondamentale si potrebbe rivelare l’apporto del pubblico, questa sera stoico nel crederci fino alla fine e spingere i propri giocatori sul parquet: “Sono stati encomiabili ,colorati e calorosi – ha concluso coach Tucci -. Ci hanno incitato a non mollare e, probabilmente, non li abbiamo certo aiutati cominciando male la gara. Noi troppo brutti per essere veri? Forse si. Ma di vero c’è poi ben poco se continui a soffrire dell’attuale situazione fisica di alcuni nostri elementi, da recuperare al meglio in fretta”.

 

Semifinali Playoff Serie B 2015 – Gara3
AQUILA PALERMO-AMBROSIA BISCEGLIE 70-81

Parziali: 7-24, 20-23, 22-19, 21-12

Aquila: Cozzoli 21, Antonelli 7, Merletto 5, Rizzitiello 16, Giovanatto 2, Gottini 6, Tagliareni ne, Di Emidio 13, Dragna, Caronna ne. All. Gianluca Tucci

Bisceglie: Torresi 24, Gambarota 5, Stella 17, Corral 18, Caceres 15, Falcone ne, Abassi, Cena 2, Vitanostra, Smorto. All. Pasquale Scoccimarro

Arbitri: Alessio Dionisi, Alberto Perocco

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI