Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 24 Ottobre 2021

L'Orizzonte perde, ma gioca una partita strepitosa

 

Isabella Riccioli al tiro

L’Orizzonte Catania gioca un’altra partita strepitosa ed esce a testa alta dalla piscina di Imperia, pur perdendo in modo totalmente immeritato.

Nel pomeriggio infatti le catanesi sono state sconfitte per 10-8 dalla Mediterranea Imperia nel recupero della settima giornata della Serie A1 di pallanuoto femminile, ma il risultato finale è assolutamente bugiardo.

Già nel primo tempo le rossazzurre hanno dato l’impressione di poter mettere nuovamente in crisi le liguri, pareggiando 3-3 e segnando tre reti di fila alle Campionesse d’Italia in carica. Ottimo anche il secondo tempo delle ragazze di Martina Miceli, in vantaggio ben due volte con una irresistibile Isabella Riccioli, prima di chiudere il parziale sul 2-2. L’equilibrio del match è stato però sconvolto dall’incredibile espulsione di Capitan Tania Di Mario avvenuta nella terza frazione, che però ha visto lottare l’Orizzonte Catania allo stesso modo e si è chiusa sul 3-2 per la Mediterranea Imperia. Malgrado il grave handicap le catanesi hanno tenuto duro anche nel quarto tempo, finito 2-1 per le liguri, perdendo così d’un soffio e rischiando di ripetere l’impresa compiuta tre settimane prima.

La sconfitta non cancella la grande prova delle rossazzurre, a segno ben tre volte con una scatenata Isabella Riccioli e con una eccezionale Valeria Palmieri. Un goal anche per Sofia Lombardo e Agnese Di Stefano.

Le etnee restano quindi ferme al settimo posto a quota 21, ma avranno ancora la possibilità di giocarsi il clamoroso accesso ai play-off nell’ultima giornata della regular season, che le vedrà affrontare il Rapallo PN nell’anticipo della diciottesima giornata della Serie A1 di pallanuoto femminile, in programma venerdì 27 marzo 2015 alle ore 19:30 (Diretta Rai Sport) nella Piscina “Francesco Scuderi” di Via Zurria (CT).

Bisognerà vincere quella partita e sperare che Imperia batta Prato, sesto a quota 23 punti, ma le catanesi ci credono e faranno la propria parte per provare ad effettuare il sorpasso al fotofinish sulle toscane.

Questo il commento del coach dell’Orizzonte Catania al termine del match: “Dopo ciò che è accaduto in questa partita – dice Martina Miceli – , vorrei e dovrei dire tantissime cose. Oggi però preferisco limitare le mie considerazioni e rimandare buona parte dei commenti alla fine del campionato. Mi corre solo l’obbligo di fare i complimenti a tutte le mie giocatrici, perché sono state strepitose, eroiche, ed hanno giocato sugli stessi livelli della partita che abbiamo vinto il 4 marzo proprio contro Imperia. Sia chiaro che venerdì sera l’Orizzonte Catania darà l’anima per battere Rapallo, qualunque sia la formazione a nostra disposizione!”.

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

Mediterranea Imperia – Orizzonte Catania: 10-8

 

Parziali: 3-3, 2-2, 3-2, 2-1

 

Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat 1, Borriello 1, Tedesco, Stieber 1, Casanova 1, Pomeri 1, S. Motta, Emmolo 3, Bencardino, Drocco 2, Amoretti, Solaini. All. Capanna

Orizzonte: Harache, Greenwood, Distefano 1, Buccheri, Di Mario, Grillo, Palmieri 3, Marletta, Battaglia, G. Aiello, Riccioli 3, Lombardo 1. All. Miceli

Arbitri: Savarese e Fusco

Note: Spettatori 200 circa. Miceli (all. O) espulsa nel terzo tempo per proteste. T. Di Mario (O) espulsa per brutalità nel terzo tempo. Uscita per limite di falli Lombardo (O) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Imperia 2/7 +3 rig., Catania 2/10.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI