Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 26 Novembre 2020

L’Orizzonte Catania vince il Rapallo

Tania Di Mario

 

L’Orizzonte Catania vince anche Gara 2 della Finale 3°- 4° posto di pallanuoto femminile e chiude la stagione sul podio.

Le catanesi infatti hanno vinto 15-9 sul campo del Rapallo Nuoto, bissando il successo ottenuto sei giorni fa a Catania e portandosi sul definitivo 2-0 ai danni delle liguri, che quindi finiscono quarte.

Match equilibrato solo nel primo tempo, chiuso sul 4-4, con l’Orizzonte Catania che vince 2-1 nel secondo parziale.

Catanesi avanti anche nella terza e quarta frazione, chiuse rispettivamente sul 4-3 e sul 5-1.

Top-scorer del match è Capitan Tania Di Mario, che segna sei reti come Claudia Marletta. Due goal per Floriana Dursi, uno per Rosaria Aiello.

Questo il commento del General Manager dell’Orizzonte Catania: “Vincere anche queste due partite fa crescere in noi ancor più rammarico – dice Giuseppe La Delfa – , perché le pochissime gare che abbiamo perso si sono purtroppo rivelate fondamentali per farci mancare gli obiettivi stagionali. Oggi chiudiamo ufficialmente una stagione che mentalmente avevamo già chiuso. Indipendentemente dall’esserci leccati le ferite per qualche giorno, adesso abbiamo le idee chiare su ciò che dobbiamo fare. Di sicuro questa è una stagione che ha lasciato tanti insegnamenti a tutti, però forse l’aspetto positivo è che ci ha permesso di comprendere davvero il valore di alcune cose e ci ha fatto aprire gli occhi su ciò che si deve cambiare. Gli obiettivi rimangono sempre ambiziosi, magari cambieranno solo un po’ la forma e la dinamica di come vorremo arrivare ad essere sempre tra i migliori, perché è nel nostro DNA. Se mai dovessimo pensare di cambiare obiettivi e programmi, probabilmente decideremmo anche di cambiare il nome di questa squadra, che vogliamo resti sempre legata a situazioni gloriose ed importanti”.

Breve commento anche per il coach delle rossazzurre: “Di sicuro anche oggi il morale era abbastanza basso da entrambe le parti – dice Martina Miceli – , anche il contesto non era quello delle grandi occasioni. Giocare qui con una piscina vuota rispetto al solito non è stato certamente piacevole per nessuno, nemmeno per gli addetti ai lavori. E’ giusto però dare il merito a chi si andrà a giocare la finale. Adesso pensiamo a riposare un po’ e a ricaricare le batterie, poi valuteremo con tranquillità il modo migliore per lavorare in chiave futura”.

 

IL TABELLINO DEL MATCH:

 

Rapallo Nuoto – Orizzonte Catania: 9-15


Rapallo Nuoto: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Cortili, Queirolo 2, Bianconi 3 (1 rig.), Ioannou 1, S.Criscuolo 2, C. Criscuolo, Rambaldi 1, Cotti, Solari, Rizzo. All. Antonucci

Orizzonte Catania: Ricciardi, Garibotti, Radicchi, Di Mario 6 (1 rig.), R. Aiello 1, V. Palmieri, Marletta 6 (1 rig.), Dursi 2, Lombardo. All. Miceli


Arbitri: Pinato e Savarese


Note: parziali 4-4, 1-2, 3-4, 1-5. Nessuno uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 1/4 + 1rig; Orizzonte 3/4 + 2 rig.. Spettatori 150 circa.

 

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI