Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 20 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:717 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1436 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:961 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1664 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2416 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1929 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1918 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1871 Crotone

Catania - Vittoria della Formoline in coppa campioni

Brenda Villa


Serviva una vera e propria impresa e la Formoline Catania l’ha realizzata, eliminando le campionesse d’Europa in carica del Vouliagmeni con un secco 12-8 e conquistando con pieno merito la qualificazione alla Final Four della Coppa Campioni di pallanuoto femminile.

Le catanesi, infatti, sono riuscite a ribaltare non solo i favori del pronostico ma anche e soprattutto il risultato della partita d’andata giocata ad Atene, che aveva visto le greche vittoriose con il risultato di 13-11.

La partita vede la Formoline Catania subito concentrata e con l’intenzione di imporre immediatamente il proprio ritmo alla gara. Nel primo tempo, in cui Peppina Ricciardi vola sotto l’incrocio e para un rigore, la squadra catanese viene però fermata sul 3-3 dal Vouliagmeni. Nella seconda frazione le padrone di casa provano a prendere il largo e vincono il parziale per 2-1. Nel terzo tempo le catanesi dilagano e conquistano la frazione con il risultato di 5-2. Nel quarto ed ultimo tempo, infine, la Formoline Catania si batte e riesce a domare le greche in un parziale al cardiopalmo, che si conclude sul 2-2 e vede fissare il punteggio sul definitivo 12-8 per le etnee.

Cannoniere di giornata è Brenda Villa, che segna quattro reti, mentre Johanne Begin ne fa tre. Due goal per Arianna Garibotti, uno a testa per Martina Miceli, Federica Radicchi e Blanca Gil.

Il primo a presentarsi davanti ai microfoni della stampa a fine partita è il general manager della Formoline Catania: “Sono felicissimo per quello che abbiamo fatto oggi – dice Giuseppe La Delfa – , dedico questo successo alla commissione disciplinare della Federazione. Poverini, non li pensa nessuno, invece io li penso intensamente da quarantotto ore e gli voglio dedicare un momento importante della mia stagione”.

Poi arriva raggiante il coach delle catanesi, che tra un abbraccio e l’altro con le sue giocatrici sottolinea: “Le mie ragazze hanno compiuto un’impresa incredibile e credo che oggi abbiano dato davvero il 110%. Abbiamo eliminato la squadra più forte d’Europa e questo non può che riempirci d’orgoglio perché è stato un grandissimo risultato. Voglio fare un plauso a Peppina Ricciardi, che è stata strepitosa e ci ha salvati in diverse occasioni. Senza dubbio, però, per noi Brenda Villa è stato il vero valore aggiunto, anche se finalmente oltre alle solite Di Mario, Miceli, Gil e Begin, oggi sono state protagoniste anche Federica, Silvia, Arianna, Rosaria e Valeria. E’stata la vittoria del gruppo, della squadra, noi siamo sempre l’Orizzonte nel cuore e nella testa e oggi l’abbiamo dimostrato. Le mie ragazze sono state fantastiche e hanno lottato tutte dal primo all’ultimo secondo. Mi viene da dire che i loro costumi sono usciti dalla vasca più bagnati di sudore che di acqua. Sono veramente felice!”.

Poco dopo l’intervento di Formiconi, però, riprende la parola Giuseppe La Delfa, che aggiunge: “Mi sembra doveroso ringraziare tutte le persone che oggi ci sono state vicine e sono venute a fare il tifo per noi. Questa sera, in un colpo solo, le ragazze sono state capaci di farmi dimenticare le tensioni e i mezzi passi falsi delle ultime settimane, che si giustificano con questo grande risultato. Oggi è stato davvero commovente vedere tutte insieme unite dietro la panchina Annalisa Bosello, Maddalena Musumeci, Roberta Scuderi, Silvia Bosurgi, Daniela Maugeri, ma anche Cinzia Ragusa, che era presente con il cuore e che in questi giorni e prima della partita ci ha fatto sentire il suo grande affetto, così come le altre ragazze che oggi non giocano più con noi, ma che dimostrano tutte che anche quando ci si allontana con il cuore si resta sempre ‘Orizzonte’ a vita.”.

Grande felicità anche per il presidente della Formoline Catania: “Questa sera la mia gioia è davvero indescrivibile – dice Nello Russo – , avevo chiesto alle mie ragazze un’impresa e l’hanno compiuta. Voglio ringraziare loro per quello che ci hanno regalato oggi, ma mi sento in dovere di mostrare grande gratitudine a tutti gli appassionati di pallanuoto e non che oggi sono venuti qui in piscina a fare il tifo per noi, tra cui il Sindaco del Comune di Catania, Raffaele Stancanelli, l’assessore allo Sport, Ottavio Vaccaro, e il Presidente Regionale della Fin, Sergio Parisi”.

Da segnalare il rientro in squadra di Chiara Brancati, che oggi è andata in panchina dando il proprio contributo al gruppo, festeggiando così con le compagne la qualificazione alla Final Four, che si giocherà nella seconda metà di Aprile.

 

 

IL TABELLINO DELLA PARTITA:

Formoline Catania – Vouliagmeni: 12-8

Formoline Catania: Ricciardi, Miceli 1, Garibotti 3, Radicchi 1, Di Mario, Aiello, Palmieri, Motta, Gil 1, Villa 4, Avola, Begin 3, Brancati. All. Formiconi.

Vouliagmeni: Delsoto, Tsoukala 1, Melidoni 2, Konukh 1, Liosi, Asimaki 2, Roumbesi, Gerolimou 2, Pantelidi, Kouteli, Lara, Kouvudou 1. All. Kammenou.

 

Arbitri: Ciric Mihajlo (SRB), Kokaragac Mete (TUR).


Note: parziali 3-3, 2-1, 5-2, 2-2. Ricciardi para rigore a Roumbesi nel primo tempo. Melidoni uscita per limite di falli nel terzo tempo. Spettatori 700 circa.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI