Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 16 Aprile 2021

RN Taranto, vittoria rinviata

OLIVA DAVIDE AL TIRO CONTRO BARI

 

Taranto deve rimandare la prima vittoria in campionato al girone di ritorno. La Rari Nantes cade in casa contro Palermo nell’ultima gara del girone di andata per 10-15, con i seguenti parziali: 1-4, 2-3, 2-4, 5-4.

La formazione jonica viene guidata in panchina dal vice allenatore Renato Semeraro, con coach Dusan Vidovic fuori per squalifica. La gara promette bene, Taranto è la prima squadra a segnare con Patti, ma poi incassa quattro reti di fila intervallate anche da un rigore sbagliato da Liuzzi. Nel secondo parziale spicca in apertura la doppietta del tarantino Carucci ma Palermo risponde con tre reti, nonostante l’espulsione (preceduta da ammonizione) dell’allenatore siciliano Giampiero Occhione. La terza frazione è un susseguirsi di gol, per Taranto però altri due sigilli di Patti non bastano perché il Cus ne segna il doppio. In questa frazione spicca anche la sostituzione del portiere rarinantino Paolo Vettone, decisamente in giornata “no”, con il secondo estremo Joseph Corsi. L’ultimo tempo è scoppiettante, la RN TA tenta di scalare la montagna con Patti (alla fine saranno cinque i gol del bomber jonico) e la doppietta di Davide Oliva, ma ormai i giochi sono fatti. Nel taccuino della quarta ripresa anche il gol (tre in totale) di Carucci e la sua espulsione causata da qualche protesta di troppo per una dubbia decisione arbitrale. Da segnalare, tra le fila siciliane, un’incontenibile Kalebic, autore di ben sette gol.

Un risultato pesante per la formazione tarantina, che ora avrà a disposizione due settimane per riflettere e migliorare. Il campionato infatti riprenderà il 22 marzo quando Taranto ospiterà la Zurich Barbato Cesport per la prima giornata del girone di ritorno.

LA CRONACA. Primo tempo. La gara è scoppiettante sin dalle prime battute. Taranto riesce a sbloccare la situazione con il gol di bomber Federico Patti. Superiorità Palermo (fuori La Tartera) ed il Cus pareggia con Kalebic. La RN TA tenta di riportarsi avanti con Chieco che però spreca sul portiere, mentre è preciso il siciliano Buttafuoco che firma l’1-2. Matarrese recupera un gran pallone, ma Taranto non chiude l’azione offensiva e Palermo mette la freccia con Damiano, sfruttando una nuova superiorità. I padroni di casa beneficiano di un rigore, con Liuzzi che però scarica sul portiere Urso che innesca la controfuga vincente di Kalebic per l’1-4.

Secondo tempo. Taranto riparte subito in inferiorità, con la difesa jonica che chiude bene e imposta l’offensiva con Carucci, la cui incursione viene fermata in modo falloso. Rigore per la Rari Nantes ed è la stessa calottina numero cinque a trasformare in rete. Espulsione per Liuzzi, con la squadra che si chiude ancora in retroguardia e si ripete il copione precedente: sulla ripartenza è nuovamente Carucci a finalizzare con il gol del 3-4. Sale la tensione a bordo vasca e non solo, viene espulso l’allenatore del Palermo e dopo pochi secondi c’è il fallo da rigore di Valerio Oliva: dalla breve distanza Kalebic non sbaglia. Viene poi sfruttata la superiorità numerica dai siciliani, cinici ad andare ancora a segno con il croato e con Abbaleo.

Terzo tempo. Il parziale si apre con la Rari Nantes in attacco con il suggerimento di Valerio Oliva per La Tartera la cui conclusione si stampa sul palo. La strada di fa sempre più in salita per Taranto che incassa altre due reti da Damiano e Buttafuoco. Intanto il portiere rarinatino Paolo Vettone viene sostituito da Joseph Corsi. Azione in tandem Carucci-Patti e gol della calottina numero dodici che si ripete dopo poco: 5-9. La distanza viene però ulteriormente solcata dai gol di Abbaleo e Damiano.

Quarto tempo. L’ultimo e decisivo tempo si apre sull’onda della Rari Nantes: Davide Oliva orchestra per Carucci che firma la sua tripletta personale. Assolo di Patti, protagonista di una discesa vincente, finta un passaggio e scarica nuovamente in porta: 11-7. Il Cus poi sfrutta una superiorità e allunga con Kalebic. Taranto usufruisce di un rigore per fallo su Carucci, bomber Patti realizza la sua quinta rete personale ma la strada è ancora in salita. Palermo segna ancora con Buttafuoco e lo stesso Carucci viene espulso direttamente, reo di aver protestato troppo contro l’arbitro. La Rari Nantes lancia segnali di speranza con Davide Oliva che mette in rete in controfuga, ma poi subisce altre due sassate del solito Kalebic (sette gol per lui). L’ultimo gol, ancora di Davide Oliva, serve solo alle statistiche.

 

VIDOVIC: “LA RARI NANTES VIENE PRIMA DI TUTTO”. Il commento dell’allenatore Dusan Vidovic che ha osservato la partita dagli spalti: “In questo girone di andata ho dato spazio a tutti i giocatori nel giro della prima squadra e devo dire che, al di là del lato tecnico, c’è più di qualcuno che non è ancora integrato nella nostra formazione.”. “Abbiamo bisogno di fare un bagno di umiltà, tutti devono capire che gli interessi personali vanno messi da parte e che sopra di noi c’è solo il club Rari Nantes Taranto 96. La strada verso la salvezza è lunga e difficile e se qualcuno viaggia per conto suo il traguardo sarà ancora più lontano.”.

“Occorre maggiore rispetto verso i propri compagni di squadra e verso la società che compie molti sacrifici per tutti. Personalmente credo di stare lavorando al massimo, sin dal mio primo giorno a Taranto, quantomeno mi piacerebbe avere una risposta adeguata da parte dei miei pallanuotisti. Ora è arrivato il momento di confrontarmi con il presidente Sabato e valutare decisioni importanti, visto che ho chiaro il quadro dei giocatori a disposizione. Il proprio comportamento personale implica anche errori tecnici e questo non deve accadere, perché le situazioni che non vanno bene si riflettono poi in partita. Occorre umiltà, lo ribadisco, ed evitare ogni personalismo.”.

 

TABELLINI: RN TARANTO 96 – CUS PALERMO 10-15 (1-4, 2-3, 2-4, 5-4).

RARI NANTES TARANTO 96: Vettone, La Tartera, Carucci (3), Conte I., Liuzzi, Oliva D. (2), Chieco. Corsi, Moccia, Matarrese, Santovito, Patti (5), Oliva V.

Coach: Semeraro

CUS PALERMO: Urso, Abbaleo (2), Kalebic (7), Scafidi, Damiano (3), Buttafuoco (3), Filizzolo. Sutera, Bivacqua, Consiglio, Cillari, Siragusa.

Coach: Occhione

 

Arbitro: Guarracino

 

PALLANUOTO SERIE B (GIR. 4). RISULTATI 9^ GIORNATA (sabato 08.03.14):

- Rari Nantes Taranto – Cus Palermo                 10 – 15

- 4x4 System Arechi Salerno – Pol. Pozzillo     18 – 4

- Leones Messina – Zurich Barbato Cesport    11 – 8

- CC 7 Scogli – Tubisider Cosenza                     6 – 5

- Waterpolo Bari – Acicastello                              12 – 4

CLASSIFICA:

 

Canottieri 7 Scogli 22, Waterpolo Bari 22, System Arechi Salerno 21, Tubisider Cosenza 18, Zurich Barbato Cesport 11, Leones Messina 11, Acicastello 10, Cus Palermo 7 , Pol.Pozzillo 6, Rari Nantes Taranto 2.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI