Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 07 Luglio 2022

Nissa Rugby polverizza il Miraglia con 119 - 3

rugby7

 

Grande vittoria della Nissa Rugby contro la squadra agrigentina del Miraglia Rugby: al Marco Tomaselli di Caltanissetta due delle tre formazioni scese in campo hanno chiuso il match con una vittoria.

L’intenso pomeriggio di gioco, iniziato alle 15.30 con l’under 14 di Michele D’Oro, ha perso contro i pari età girgentani ma, la stessa sorte non si è ripetuta con le altre squadre. Gli under 16 guidati da Andrea Lo Celso e Salvatore Letizia hanno vinto con un punteggio di 29 – 10 piazzandosi al terzo posto nella classifica finale del Girone.

La grande vittoria si è concretizzata con la prima squadra che ha battuto il Miraglia Rugby con un punteggio di  119 – 3 “concedendo”, come unica distrazione, soltanto un calcio di punizione ben piazzato.

“Possiamo ritenerci molto soddisfatti del risultato - commentano i coach Francesco Pappalardo e Salvatore Carbone – non soltanto per il grande distacco nel punteggio finale ma anche perché in campo non c’era la consueta rosa dei 15”. I due allenatori hanno preferito far scendere nel manto erboso alcuni ragazzi che avevano avuto poco spazio mostrando ai tifosi negli spalti del campo che “tutti i leoni nisseni sanno ruggire”. In particolare si è apprezzata la buona prestazione di Cambria, De Fazio, Ferrara, D. Carbone,Lombardo e Sina,

Emiliano Di Maura ha trasformato 12 delle 19 mete segnate da Antonio Bonanno (4), Damiano Carbone (3), Ivan Salvo (3), Emiliano Di Maura (3), Lasit Perera (2), Salvatore Carbone (1), Biagio Platania (1), Dario De Fazio (1), Santo Cambria (1).

“Mente e cuore adesso devono convergere nell’ultima partita di campionato, quella contro il CUS Catania” commenta il Presidente della Nissa Rugby, Giuseppe Lo Celso.

Il derby casalingo tra CUS Catania e Amatori Catania si è concluso con un punteggio di 5-12 con sole due mete a vantaggio di una corazzata che non si è mostrata così impossibile da battere per come lo era stata nelle altre partite di campionato. Questo ha concesso il “bonus difensivo” al Cus Catania rendendo il prossimo impegno sportivo della Nissa Rugby ancora più difficoltoso.

La prossima partita, l’ultima della prima fase a girone, segnerà certamente una promozione a un livello superiore per le prime 4 squadre in classifica ma l’obiettivo è andare oltre la C élite e provare a salire in serie B.

Il distacco tra Cus Catania (provvisoriamente a 50 punti) e la Nissa Rugby (45 punti) è di soli 5 punti dunque la squadra del centro Sicilia (penalizzata all’inizio del campionato di 4 punti) può superare i giocatori della Cittadella Universitaria solo conquistando i 4 punti di vittoria e il bonus. In caso contrario la classifica definitiva rimarrà uguale a quella di questa settimana.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI