Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 05 Dicembre 2022

La Blu Team Catania perde ancora

Serie A1 Pallanuoto Femminile, 9ª giornata - 11 gennaio 2014 

Prato Waterpolo – Blu Team Catania 13-8


Prato: Pierantoni, Pelagatti, Zanieri, Carlesi, Corrizzato 1, Verducci 1 (rigore), Galardi 3, Tabani C. 3, Albiani, Ginobili Ag., Francini 1, Braga 4, Tabani E. All. Iacopo Bologna.


Blu Team: Messina, Greewood 2, Distefano, Ayale 2 (1 rigore), Borrello, Iuppa, D'Amico 1, Virzi, Buccheri, Palmieri, Grillo 3 (2 rigore), Ignaccolo. All. Poppy Ajosa.


Arbitri: Verde e Pascucci (Napoli).

Note: parziali: 3-3, 3-2, 4-2, 3-1. Uscite per limite di falli: Virzì (BT) nel 4t. Superiorità numeriche: Prato 4/10; Blu Team 3/7; rigori: Prato 1/1 (Verducci, 4t); Blu Team 3/3 (Grillo, 1t e 3t), Ayale (2t). Spettatori: 200 circa.

Alla Blu Team manca sempre quel “quid” in più per riuscire a centrare la partita e la giornata perfetta. Anche oggi a Prato, in occasione della sfida salvezza dell’ultima d’andata, le catanesi hanno dimostrato di essere squadra coriacea e mai doma ma, al tempo stesso, incapace di tenere altissima la concentrazione, con conseguenza di errori evitabili, per l’intera durata del match. Un vero peccato, perché quella contro le pratesi si preannunciava una sfida equilibratissima come poi è stato in realtà in vasca. L’amarezza del team etneo oggi deriva soprattutto dall’ottima prestazione offerta per almeno metà dell’incontro, in cui la Blu Team ha nutrito le velleità del primo successo in campionato. Ma il seguito ha mostrato una squadra che ha pagato a caro prezzo le poche distrazioni e che - per di più - è uscita sconfitta con 5 reti di margine che non ci stanno affatto (dato importante in chiave scontri diretti nella corsa salvezza).

È stata una partita vibrante e spettacolare tra le due matricole della massima serie. Di fronte due squadre che previlegiano creare gioco piuttosto che stroncare la manovra avversaria. Un match, dunque, dai ritmi alti, contraddistinto nei primi due quarti da un equilibrio quasi inscalfibile. Botta e risposta nei primi 8 minuti con le ragazze di Poppy Ajosa due volte in vantaggio (momentanei 1-2 e 2-3); stessa musica nel secondo parziale chiuso con Prato avanti di una rete ma con la Blu Team aggrappata al match (6-5 all’intervallo lungo). Il periodo chiave è stato il terzo in cui le toscane hanno accelerato raggiungendo il massimo vantaggio (+3) sino a quel punto, con Braga e Chiara Tabani sugli scudi. Nonostante la giornata di grazia di Greenwood e Grillo, la Blu Team ha faticato di più rispetto ai primi due tempi concedendo anche qualche spazio di troppo alle padrone di casa (parziale 10-7). Nell’ultimo quarto Prato ha chiuso la contesa con un 3-1 conclusivo con le etnee ormai avevano mollato la presa.

“Peccato! – esordisce così il tecnico catanese Ajosa – Abbiamo giocato una partita ad armi pari, ma ci è mancato sempre quel guizzo in più per riuscire a tenere la partita sino alla fine. Non abbiamo iniziato bene il 2014, ma adesso siamo arrivati al giro di boa e per noi inizia un altro campionato. Non molleremo sino alla fine, dopo il derby con l’Orizzonte di sabato prossimo ci aspettano due partite fondamentali consecutive contro Bologna in trasferta e Messina in casa”.

 

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI