Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 11 Luglio 2020

La Nissa Rugby mostra il carattere e batte il CUS Catania

nissa_rugby__1_dic_13

 

Grande vittoria allo stadio della cittadella universitaria di Catania: ieri la Nissa Rugby ha battuto il CUS Catania con un punteggio di 16 a 19.

“I miei ragazzi sono quarti in classifica solo per un motivo: hanno iniziato con 4 punti di penalizzazione” sono queste le parole che intende sottolineare il Presidente Lo Celso quando si guarda la classifica aggiornata al 1 dicembre che vede la Nissa Rugby al quarto posto dietro un parimerito di Amatori Palermo e
CUS Catania.
Siamo al giro di Boa: finito il girone di andata dalla prossima settimana inizierà quello di ritorno e i giocatori della Nissa Rugby hanno intenzione di mostrare di essere capaci di chiudere come seconda forza del campionato.
La squadra aveva soltanto bisogno di entrare in campo con la giusta concentrazione per poter mostrare di essere un buon team. Dopo la partita persa contro gli Amatori Palermo, i coach Salvatore Carbone e Francesco Pappalardo e il direttore sportivo Giacomo Granata non hanno ammesso altre distrazioni e, la preparazione tecnica ed emotiva ha portato i suoi frutti.

Il CUS Catania, seconda forza di campionato, era sicura di vincere ma la Nissa Rugby non si è lasciata intimorire né dai giocatori né dal maggiore tifo che i catanesi  potevano ricevere giocando in casa.
La partita è stata per tutti gli 80 minuti abbastanza equilibrata anche se bisogna sottolineare la prestazione del pacchetto di mischia dei leoni nisseni che riescono ad ottenere il possesso di palla per tutti i lanci di gioco sia in
touche sia in mischia chiusa.

Il pacchetto di mischia al fischio d’inizio era composto da: Salvatore Letizia , Mario di Giorgio, Andrea Lo Celso, Giuseppe Messina, Antony Viscuso, Salvatore Carbone (capitano), Federico Nicolosi, Lasit Perera.

La 3 / 4 era composta da: Angelo Tabacco, Carmelo Viglianesi, Danilo Caratozzolo, Francesco Pappalardo, Ivan Salvo, Alessandro Di Prima, Emiliano Di Maura.

Il primo tempo si è chiuso già con una lieve superiorità della Nissa Rugby (5 -6) che ha segnato 2 calci di punizione trasformati da Emiliano Di Maura. L’intervallo non ha placato l’entusiasmo dei nisseni che vedono Francesco Pappalardo andare in meta (ancora una volta trasformata da Di Maura). Il buon possesso di palla ha creato qualche difficoltà ai catanesi che, nel seconod tempo, hanno subito altri 4 calci di punizione. La squadra, insomma,  voleva vincere e si è presentata con un unico obiettivo: risollevarsi nella classifica e mostrare di avere carattere. L’unico “neo” della giornata è stato quello delle due squadre under 14 e under 16, entrambe battute sul terreno di gioco.
Una sconfitta che, però, non deve pesare nel morale dato che i rivali catanesi hanno molta più esperienza dei leoncini.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI