Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 26 Novembre 2020

Viceversa, in un disco il Brasile di Stefania Tallini

Settimo disco per Stefania Tallini. Viceversa, il nuovo album, si apre con un quattromani al pianoforte in cui la pianista si affianca a …se stessa. E’ il senso del doppio che gravita attorno a tutte le incisioni del cd. Ma ci sono anche altri ospiti, in senso stretto, nella produzione AlfaMusic. La jazzista romana, calabrese d’origine, coltiva da tempo curiosità e interessi che la portano fuori dal seminato. Parte intanto da una ottima base classica per guardarsi attorno, anche lontano. Ed è percorrendo strade inconsuete che si è imbattuta nel dr. Escobar, in arte Guinga, un’istituzione nel Brasile di Elis Regina e Sergio Mendez, gente con cui il nostro ha, fra tanti altri di quel livello, collaborato. Guinga si caratterizza, pur con l’utilizzo di forme musicali tradizionali quali samba choro o bajao, per una musica avvolta di poesia che, anche quando è espressa in semplice cancao, presenta sviluppi melodici talora vertiginosi, varietà ritmiche in propulsione, armonizzazioni complesse ed innovative. Non c’è sfoggio di esotismo, nel comporre e nell’interpretare del Guinga chitarrista, e se intona con voce leggermente roca il suo portoghese lo fa, come su un testo di Thiago Amud, con profonda intensità. Un apporto, il suo, che la Tallini capitalizza in pieno in questo compact che simboleggia l’abbraccio reciproco fra due emisferi sonori, uno scambio “viceversa” fra quello eurocoltojazz dell’italiana e quello del continente sonoro carioca, viscerale background di Guinga. Il cd in questione ne ufficializza in modo definitivo l’ingresso nel mondo del jazz italiano sia nella qualità di interprete che di autore.

La selecao è impreziosita dall’apporto di un’altra guest star, Corrado Giuffredi, il cui clarinetto interviene a complemento di tasti e corde mentre tessono fitte trame di note ed accordi in un continuo scambio di chiaroscuri ed “eclissando”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI