Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 02 Dicembre 2021

Verifica di Governo il prossimo 22 giugno

Berlusconi_Camera_Adn--400x300

 

Il governo ha deciso di ritirare l'emendamento sulla Commissione indipendente di nomina ministeriale che sostituisce l'articolo 1 del ddl anticorruzione bocciato ieri dall'Aula. La decisione, suggerita dal vicepresidente del Pdl, Gaetano Quagliariello, e condivisa del presidente del Senato, Renato Schifani, e' dovuta alle proteste dell'opposizione sull'emendamento perche' non viene istituita un'autorita' terza come si era deciso ieri in Conferenza di Capigruppo.

Si terrà il prossimo 22 giugno nell'Aula della Camera il dibattito sulla verifica parlamentare chiesta dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Elio Vito ha detto ai capigruppo di Montecitorio (alla riunione di oggi mancava il rappresentante del gruppo dei Responsabili) che il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi era disponibile a venire alla Camera il 21 ed il 22 giugno: da qui la decisione di scegliere il 22 per il dibattito a Montecitorio. Bisogna adesso capire quando di preciso Berlusconi parlerà, anche perché sarà necessario raccordarsi con il Senato; ed è ancora da vedere se si voteranno delle risoluzioni, come ha chiesto l'Idv. I dipietristi avevano chiesto anche la diretta tv sulle eventuali dichiarazioni di voto sulle risoluzioni, ma il presidente della Camera Gianfranco Fini ha obiettato che la ripresa sarebbe autorizzata solo ove si trasmettesse in diretta anche l'intervento di Berlusconi.

Cena, ieri sera, tra il leader della Lega Umberto Bossi e il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti. A rivelarlo e' un video pubblicato su Repubblica.it che inquadra tra i tavolini di un Caffe' di piazza Navona anche il capogruppo del Senato, Federico Bricolo, e Roberto Castelli, viceministro alle Infrastrutture.

Inizierà mercoledì 15 giugno alle 15 nell'aula della Camera la discussione generale sul dl sviluppo. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Ed é probabile che nella stesa giornata il governo ponga la fiducia sul testo, che deve essere ancora esaminato dal Senato.

Sulla fiducia, con i capigruppo, il ministro Vito non si è formalmente sbilanciato, dicendo che è necessario attendere in merito una decisione del Consiglio dei ministri. Tuttavia, il rappresentante del governo ha lasciato intendere che quella della fiducia sul testo è sostanzialmente una strada segnata, considerato che su di esso sono stati presentati 1.500 emendamenti e che ci sono stati ritardi nell'esame. Dopo la riunione formale, i capigruppo di maggioranza ed opposizione si sono confrontati sulla eventualità della fiducia: potrebbe essere posta già mercoledì sera per essere votata il giovedì e concludere l'esame del provvedimento entro venerdì.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI