Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 20 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:715 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1434 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:959 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1662 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2414 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1927 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1916 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1869 Crotone

Mattarella: contro i trafficanti con la massima forza

"I trafficanti di esseri umani vanno contrastati con tutta la forza e vigore possibile" lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, parlando oggi a Zagabria. E' "inaccettabile che il Mediterraneo diventi un grande cimitero, un posto di sepoltura per chi cercava una vita migliore e scampo dalle carestie. E' una condizione inaccettabile per chiunque abbia a cura la civiltà umana". lo ha detto il presidente, Sergio Mattarella parlando a Zagabria durante una visita ufficiale in Croazia. E' "inaccettabile che il Mediterraneo diventi un grande cimitero, un posto di sepoltura per chi cercava una vita migliore e scampo dalle carestie. E' una condizione inaccettabile per chiunque abbia a cura la civiltà umana". lo ha detto il presidente, Sergio Mattarella parlando a Zagabria durante una visita ufficiale in Croazia.

Il governo italiano non esclude la possibilità di arrivare ad un blocco navale in Libia. L'approvazione del dispositivo della risoluzione di FI dà infatti al Consiglio di sicurezza dell'Onu il compito di valutare. E la parte della risoluzione di maggioranza in cui lo si vietava esplicitamente è stata cancellata.

"Non si tratterà di guerra, ma di azioni chirurgiche": così fonti Ue sulla missione militare su cui si sta ragionando in vista del vertice Ue di domani. "Non si può risultare credibili se non si prende seriamente la proposta di Renzi di distruggere i barconi dei trafficanti prima dell'utilizzo. Questa è un'area su cui sono i nostri sforzi sono concentrati".

"Non tutti i passeggeri sulle imbarcazioni dei trafficanti sono famiglie innocenti. Il nostro sforzo per contrastare il terrorismo in Nord Africa deve crescere per superare questa minaccia, che crea un terreno fertile per il traffico di esseri umani e interagisce pericolosamente con esso". Così il premier Matteo Renzi. 

Le operazioni navali dell'Ue nel corno d'Africa hanno con successo combattuto contro la pirateria e un'iniziativa simile deve essere sviluppata per combattere concretamente il traffico di esseri umani nel Mediterraneo. I barconi vanno messi fuori uso, i trafficanti di esseri umani sono gli schiavisti del 21esimo secolo e vanno assicurati alla giustizia". E' uno dei punti che il premier Matteo Renzi illustra al New York Times come una delle proposte dell'Italia in vista del consiglio Ue di domani.

"Le immagini delle persone che affogano davanti alle coste dell'Europa non sono conciliabili con i valori dell'Ue", ha detto la cancelliera tedesca Angela Merkel durante una riunione di gabinetto, secondo quanto riferito dalla sua viceportavoce Christiane Wirtz. "Il salvataggio di vite umane è al primo posto nella crisi umanitaria in corso nel Mediterraneo", ha aggiunto Merkel. Intanto:

Il premier Matteo Renzi è giunto a Bruxelles nella sede del Partito socialista europeo per partecipare al pre-vertice del Pse, prima di andare al Justus Lipsius, sede del Consiglio Europeo, per partecipare al summit straordinario da lui stesso richiesto tutto dedicato all'immigrazione.

Sul tavolo dei 28, il decalogo proposto dal commissario Dimitris Avramopoulos tradotto, secondo le bozze di conclusioni circolate in 13 punti.

Tra le azioni previste dal piano d'azione: una missione di Politica europea di sicurezza e difesa comune (Pesd), per la quale si attende che i leader diano mandato all'Alto rappresentante Federica Mogherini.

Si tratta di un'azione militare che prevede azioni chirurgiche, precise, per distruggere i barconi prima del loro utilizzo. Si prevede anche un accordo per un raddoppio di mezzi e risorse per le operazioni coordinate da Frontex, Triton e Poseidon, per il 2015 e 2016. Il mandato però resterà immutato: la missione rimane infatti quella del controllo delle frontiere, ed il raggio d'azione non sarà esteso. I leader europei daranno mandato anche "ad un primo progetto pilota volontario" dei richiedenti asilo che "offra almeno 5.000 posti". E saranno "aumentati gli aiuti di emergenza ai paesi in prima linea", secondo la formula di "considerare opzioni per la ricollocazione di emergenza tra stati membri", su base volontaria.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI