Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 13 Maggio 2021

Con "L'acqua del lag…

Mag 13, 2021 Hits:105 Crotone

Al Sant'Anna Tele-riabili…

Mag 12, 2021 Hits:144 Crotone

Un'estate a Palermo: terz…

Mag 08, 2021 Hits:295 Crotone

Domenica 9 maggio la gara…

Mag 03, 2021 Hits:261 Crotone

Un autore a casa tua: Un…

Mag 03, 2021 Hits:257 Crotone

Crotone entra nella Rotta…

Apr 30, 2021 Hits:285 Crotone

Cavallo (Lega): "Par…

Apr 24, 2021 Hits:385 Crotone

Istituto Lucifero: Si con…

Apr 24, 2021 Hits:377 Crotone

Sgarbi: «Imporre che i deputati siano anche sindaci per pagare una sola indennità»

Vittorio Sgarbi, sindaco di Salemi, interviene nel dibattito sul cumulo delle cariche elettive. E lo fa commentando una nota del deputato dell’Italia dei Valori Roberto Giambrone che invoca l’intervento del Ministro dell’Interno perché risolva l’incompatibilità del sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca che è anche deputato all’Assemblea Regionale Siciliana:
«Nella perversione di sentenze e pronunciamenti sui parlamentari e ingiunzioni alla casta – osserva Vittorio Sgarbi - il deputato Idv Giambrone, come tutte le persone che preferiscono rinunciare ad una riflessione personale, non si è accorto che i regimi d’incompatibilità moltiplicano le indennità. E che l’unico modo di risparmiare, anche in considerazione della bassissima attività del Parlamento e ancor più dell’Assemblea Regionale Siciliana, è imporre che i parlamentari siano anche sindaci, con l’effetto di pagare una sola indennità,  secondo il vigente regime che impedisce il cumulo di stipendi pubblici, e con l’ulteriore beneficio, per chi sia deputato a Roma, di risparmiare anche le missioni del sindaco. Il quale si trasferisce in quanto deputato: due giorni a Roma (o a Palermo) e 5 a Messina o in qualunque altro comune.
Aggiungo l’ulteriore effetto positivo di maggiore autorevolezza, rapporto diretto con le istituzioni parlamentari e governative, maggiore efficacia nella rappresentanza della città. Come mai  - si chiede Sgarbi - nessuno e neppure Giambrone ci pensa ?
Con le dimissioni di Stancanelli a Catania – fa notare Sgarbi - abbiamo semplicemente dovuto dare uno stipendio in più al parlamentare che ha preso il suo posto, il senatore Nino Strano. E ogni volta che Stancanelli si reca a Roma occorre prevedere la missione per il trasferimento. Qual è il vantaggio delle incompatibilità innalzate a valori morali ?
Proprio chi intende la politica “come servizio ai cittadini” dovrebbe sapere che spendere meno e avere maggiore autorevolezza in quanto deputato e sindaco è l’unica strada per garantire la  migliore funzione. Strano – conclude il critico d’arte e sindaco di Salemi - che in nome di astrazioni nessuno faccia riflessioni così semplici ed evidenti»

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI