Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 09 Agosto 2020

Il Premier : ''Hanno tentato un golpe burocratico''

berlusconi_250

"Non avendo idee valide, la sinistra ricorre a trucchetti. Hanno tentato un golpe burcratico". Lo dice Silvio Berlusconi a 'Studio Aperto' a proposito delle linea scelta dalle opposizione in Parlamento. "Io sono stato un buon profeta e anche questo agguato della sinistra è fallito: noi abbiamo vinto, loro hanno perso e hanno perso proprio male".
"Si sono esposti a una gran brutta figura davanti agli italiani - incalza il presidente del Consiglio - Bersani, Casini, Di Pietro e Fini hanno sbagliato i calcoli, hanno messo in atto trucchi del più bieco parlamentarismo e hanno dato una immagine del loro modo di intendere la politica davvero grottesca, che è tutto meno che fare l'interesse degli italiani".

 

"Hanno tentato di far cadere il governo con un cavillo burocratico e non avendo idee politiche valide, hanno messo in atto un trucchetto e tentato un golpe burocratico ma noi siamo stati coesi e abbiamo respinto l'attacco. Hanno cercato di vincere con l'imbroglio, noi abbiamo seguito la strada maestra della democrazia, contando i voti, e abbiamo vinto ottenendo la fiducia per la 51ma volta", ricorda Berlusconi.

 

L'opposizione "è allo sbando", continua il premier. L'Aventino "nel '29 è stato una tragedia, adesso è stato una farsa", dice il Cavaliere sbagliando in un lapsus data: l'Aventino fu nel '24. "Bisogna dire che questa opposizione è allo sbando. Servirà loro molto tempo - prosegue - per rendersi minimamente credibili come interlocutore politico e rappresentanti degli italiani".

 

"Chi pretende di erigere patiboli di carta per demonizzare l'avversario, chi sfregia l'immagine del Paese all'estero, chi pensa di arrivare al potere per distruggere l'avversario, troverà sempre un ostacolo insormontabile", assicura Berlusconi.

 

"Leggo sui giornali - continua - che avremmo fatto altri 4 nuovi membri del governo. Non è vero. Ne abbiamo fatto uno solo e cioè un nuovo sottosegretario". "Abbiamo fatto un sottosegretario all'Istruzione - prosegue - perché la squadra era carente. Abbiamo spostato un sottosegretario agli Interni e nominato due viceministri perché essendo portati per il loro lavoro ad andare all'estero, nella loro qualità di sottosegretari, non riuscivano nemmeno a farsi ricevere dai ministri degli altri Paesi, perché il termine di sottosegretari negli altri Paesi non esiste". "Non c'è nessuna spesa in più, c'è soltanto un titolo in più", assicura il presidente del Consiglio.

 

Berlusconi annuncia poi che il decreto con le misure per lo sviluppo e la crescita dovrebbe essere pronto entro la prossima settimana. "Del decreto per la crescita e lo sviluppo me ne sto occupando io a tempo pieno. Credo che saremo pronti per la fine della settimana prossima e spero davvero - aggiunge - che possa contenere le misure per stimolare gli investimenti e i consumi". E smentisce il taglio dei buoni pasto ai dipendenti pubblici : "Questa notizia non ha fondamento".

 

"Io sono sereno e determinato. La maggioranza è solida e abbiamo in numeri per governare. Andremo avanti fino al 2013", assicura.

 

Infine, Berlusconi anticipa che il governo spedirà alle famiglie un 'opuscolo' che illustrerà tutti i provvedimenti adottati finora. "Stiamo preparando una sintesi di tutti i provvedimenti che il governo ha varato nei primi tre anni di lavoro - ha affermato il presidente del Consiglio - presto spero di poterlo inviare a tutte le famiglie italiane che, così, potranno rendersi conto di quanto siano infondate le accuse che l'opposizione rivolge al governo. Credo che nessun governo europeo, in un momento di crisi globale come quella che stiamo attraversando, abbia fatto tanto e con i risultati così brillanti come quelli che abbiamo ottenuto noi".

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI