Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 18 Ottobre 2021

Ira della Lega, Salvini : la Lega farà opposizione totale a questa follia"

Via libera del Consiglio dei ministri ieri ai provvedimenti per la semplificazione della p.a. e alla depenalizzazione di reati lievi. Ira della Lega per l'ok a questo secondo testo.

'Lo schema di decreto legislativo che incide sulle condotte di "particolare tenuità" dà attuazione alla legge delega 67/2014 sulla messa alla prova e le misure alternative al carcere. Si prevede che possa scattare l'archiviazione per tenuità del fatto per tutti i reati sanzionati con una pena detentiva non superiore nel massimo a 5 anni o con una sanzione pecuniaria, prevista da sola o in aggiunta al carcere. Sono ricompresi alcuni reati contro il patrimonio, come furto semplice, danneggiamento, truffa, ma anche violenza privata o minaccia per costringere a commettere un reato. E' previsto che l'archiviazione possa scattare in qualsiasi fase del procedimento, ma la quota maggiore è attesa in fase di indagini preliminari, con un alleggerimento del carico giudiziario. Dopo l'istanza del pm, ci sono 10 giorni per fare opposizione e decide il gip. E' sempre possibile la richiesta di risarcimento danni.

"Pazzesco. Il governo Renzi ha depenalizzato alcuni reati 'lievi', per cui niente galera per chi commette furto, danneggiamento, truffa e violenza privata. Con la sinistra al potere, l'Italia diventa il paradiso dei delinquenti. Non mi rassegno, la Lega farà opposizione totale a questa follia". Così Matteo Salvini, su Fb.

"Costruirò un'alternativa a Renzi in tutta Italia e correrò alle primarie del centrodestra, anche contro Berlusconi". Lo dice Matteo Salvini, intervistato da "Oggi". "Nel simbolo non c'è il verde, ci sono il giallo e il blu e il mio nome. Ma non sarà un 'partito del leader', non farò l'errore di Grillo". Quanto al Sud, dice: "Non penso di dovere delle scuse ai meridionali".

“Il tanto sbandierato Jobs Act non è altro che una delega in bianco al governo per fare la riforma degli ammortizzatori sociali, dei servizi per il lavoro e delle politiche attive. In pratica il governo vuole da questo Parlamento un assegno in bianco per decidere il futuro 30 milioni di lavoratori , di 3,5 milioni di disoccupati, di 400 mila esodati e di tanti precari. Vuole essere autorizzato a fare ciò che vuole sulla pelle di chi lavora o ancora peggio, su chi un lavoro non ce l’ha più” ha detto in Aula Emanuela Munerato, capogruppo della Lega Nord in commissione Lavoro al Senato.

“Ma questa riforma non  accontenta né i piccoli e medi imprenditori né i lavoratori, perché non offre a nessuno dei due nessuna garanzia di maggiore flessibilità né maggior tutela del posto di lavoro. In realtà, nonostante gli annunci di Matteo Renzi, questo provvedimento è un contenitore vuoto che non creerà nessun nuovo posto di lavoro”.

Intanto  sarebbero queste le novita :

Un pin unico per l'accesso ai servizi della pubblica amministrazione, la marca da bollo digitale, accesso online ai referti sanitari, un'unica tassa locale sulla casa, la dichiarazione dei redditi precompilata, la presentazione telematica della dichiarazione di successione, la semplificazione delle procedure per l'avvio di una nuova impresa: sono solo alcune delle azioni previste dall'Agenda per la semplificazione 2015-2017 che ha avuto il via libera dal Consiglio dei ministri. Il piano che interviene su cittadinanza digitale, il welfare, il fisco, l'edilizia e l'impresa dovrebbe rivoluzionare nei prossimi tre anni i rapporti tra cittadini e amministrazione riducendo le code e in generale i tempi per avere risposte e semplificando la vita alle persone. Ecco in sintesi alcune delle 38 azioni anti-burocrazia sulle quali sta lavorando il Governo: 

si chiamerà Spid, sistema unico di identità digitale e consentirà al cittadino l'accesso in sicurezza a tutti i siti web che erogano servizi online (Inps, scuola, Agenzia entrate ecc). La prima fase partirà ad aprile 2015 con l'obiettivo di avere 10 milioni di utenti a dicembre 2017. 

cittadini e imprese devono poter effettuare pagamenti elettronici per multe, tributi, rette scolastiche, bollette ecc. Si potrà fare con il codice Iuv (codice identificativo univoco del versamento). L'obiettivo è di realizzare il piano entro dicembre 2016. Con questo sistema si dovrebbe poter pagare anche la marca da bollo digitale. 

il verbale di disabilità sostituirà le diverse certificazioni ora richieste. Si punta a ridurre costi e tempi entro dicembre 2015. Il Governo punta anche a rendere possibile l'accesso online ai referti sanitari (dicembre 2016) e alla prenotazione delle prestazioni sanitarie per telefono, online o in farmacia attraverso i cup (dicembre 2016). 

verrà introdotta un'unica tassa sulla casa ''semplice da calcolare e da pagare'' entro dicembre 2015. 

A partire dalla dichiarazione sui redditi 2014 i lavoratori dipendenti e i pensionati potranno accedere direttamente online alla propria dichiarazione precompilata dall'Agenzia delle entrate (tempo di realizzazione aprile 2015). A partire dall'anno successivo sarà possibile avere la dichiarazione precompilata anche con le spese sanitarie grazie ai dati raccolti con la tessera sanitaria. 

sarà possibile fare la dichiarazione di successione online inoltrando con lo stesso adempimento la domanda di voltura catastale e di trascrizione (la sperimentazione dovrebbe iniziare a dicembre 2015 per concludersi a dicembre 2017). 

primo pacchetto di interventi entro dicembre 2015. E' prevista anche la semplificazione e il coordinamento dei controlli sulle imprese e la modulistica standardizzata per gli adempimenti ambientali. Le azioni di semplificazione nei confronti dell'impresa secondo il piano del Governo dovrebbero produrre a regime la riduzione dei costi burocratici di ''almeno il 20%''.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI