Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 21 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:412 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1181 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1917 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1450 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1427 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1396 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1669 Crotone

Madia: Occorre uno scambio tra generazioni

Occorre uno scambio tra generazioni per trasferire conoscenze nella Pubblica Amministrazione ed una estensione dei congedi per maternità a tutte le lavoratrici precarie. Così il ministro della P.a., Marianna Madia, in una intervista a tutto campo con Maria Latella su Skytg24, e come riferisce l ansa, in cui spiega che ''non è detto che a sapere le cose siano le persone più vicine alla pensione, bisogna valorizzare le generazioni di mezzo, dei 40-50-60enni perché è necessario un incontro tra generazioni'' per evitare la ''patologia per cui gli anziani non incontrano i giovani ai quali trasferire conoscenze''.

E sul diritto alla maternità sottolinea che ''è stato conquistato dalle generazioni che mi hanno preceduto e penso che vada allargato anche a tutte le mie coetanee che da precarie non ce l'hanno''. Afferma quindi di aver pensato ''di prendere un periodo di maternità'', dopo la nascita di sua figlia, ma ''mi sono resa conto che siamo a un passaggio storico'' con il governo Renzi, ''una squadra unita e compatta'' con ''tante cose complicate da fare''. E il ministro precisa che l'esecutivo Renzi ''è un governo di legislatura'' e ribadendo le parole del premier aggiunge che ''non siamo noi a decidere quando finirà la legislatura''.
Sullo spinoso nodo delle prefetture puntualizza che il governo non vuole chiuderle tutte. ''Non diciamo che sono inutili, svolgono un ruolo fondamentale'' e il piano del governo è di ridurne il numero, ''accorpandole per migliorarne l'efficacia e l'efficienza''.
Sui tre milioni e mezzo di persone che lavorano nella P.a., afferma invece che ''non sono troppi'' anche se ''in media hanno una età troppo elevata''. E proprio sui dipendenti pubblici torna la polemica con l'ex numero uno del dicastero, Renato Brunetta: Madia dice che l'ex ministro della P.a. ha adottato un ''approccio sbagliato'' nel cercare di fare la sua riforma. Spiega che ''Brunetta ha pensato di poter fare una riforma contro i dipendenti pubblici'' e non contro i meccanismi della P.a., che ''non valorizzano le persone''.

Immediata la replica del capogruppo alla Camera di Forza Italia. ''Povera Marianna Madia, ministro pro tempore e a sua insaputa della Semplificazione e della Pubblica amministrazione'', risponde Brunetta. ''Continua a ripetere banali luoghi comuni non conoscendo affatto la materia che è stata delegata a trattare. Evidentemente non ha studiato, non ha studiato le riforme Cassese, Bassanini, Frattini, per non parlare delle riforme Brunetta''

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI