Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 01 Ottobre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:610 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1319 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2059 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1584 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1567 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1529 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1808 Crotone

Bonaiuti lascia Forza Italia, oggi incontro con Alfano

"Lascio Forza Italia. E' una decisione difficile, sofferta, anche a lungo rinviata, ma pienamente motivata, già da tempo, da divergenze politiche e da incomprensioni personali che si sono approfondite nell'ultimo anno. Resto nel centrodestra per dare una mano a una ricomposizione a breve di tutte le forze di quest'area in direzione riformista e moderata. A Silvio Berlusconi un augurio dal cuore, con la sincerità e con l'affetto dei diciotto anni in cui ho lavorato ogni giorno al suo fianco", dice Bonaiuti successivamente in una nota.approfondite nell'ultimo anno».
Incontro questa mattina al Viminale tra il leader di Ncd Angelino Alfano e Paolo Bonaiuti, ex portavoce di Berlusconi e senatore di Fi che ieri ha ufficializzato il passaggio al Nuovo Centrodestra.
In pratica lamenta di essere stato ingiustamente «scaricato». «L'ultima volta che l'ho visto è stato poco prima di Natale. Io, che per anni lo chiamavo a qualsiasi ora del giorno e della notte...». Berlusconi non capisce appieno: «Ma il problema è l'ufficio vicino alla toilette?», pare abbia obiettato. Bonaiuti gli indica un solco politico: «Presidente, io non condivido la politica delle scudisciate». E l'altro: «Paolo, ti prego, ripensaci». «D'accordo. Ci penso». Ma poi la situazione precipita e arriva l'addio definitivo.
L'umore del Cavaliere, che descrivono «sempre in palla», tuttavia è così così: soprattutto a causa dell'ultimo addio. Quello di Paolino Bonaiuti, sua ombra per quasi un ventennio. Descrivono Berlusconi amareggiato, deluso, triste. «E dire che l'ho portato in giro per il mondo per 18 anni», si sarebbe sfogato con la voce incrinata dalla mestizia. È sulle motivazioni che i due non si sono più capiti, nel faccia a faccia di sabato ad Arcore. Bonaiuti, in un comunicato, spiega così: «Una decisione sofferta, anche a lungo rinviata, ma pienamente motivata, già da tempo, da divergenze politiche e da incomprensioni personali che si sono

Paolo Bonaiuti è una persona per bene. Se deciderà di venire con noi, la sua sarà una scelta di grande coraggio". E' questo l'auspicio di Angelino Alfano, leader di Ncd intervistato da Mix24.

"Mi dispiace, Paolo è sempre stato un amico. Da giornalista ci ho lavorato per anni. Non capisco ancora la sua decisione. Andrà con Alfano. Quello che mi stupisce della politica in generale è che quando a qualcuno non va più bene, nonostante 30 anni di carriera, non dice: 'Signori non sono più d'accordo con il mio partito me ne vado a casa, vado in pensione...'. No! Cambia partito per star lì altri dieci anni". Questa è la cosa insopportabile". Così Giovanni Toti a "Mattino 5", sulla decisione di Bonaiuti di lasciare Fi.

"Bonaiuti? Se sei amareggiato dimettiti, vai a casa. Se sei amareggiato e non ti senti più a tuo agio nel partito dove hai preso i voti, e hai anche una certa età per andare in pensione, ma vai a casa! E lo dico con dispiacere perché è stato un amico per tanto tempo e non avrei mai pensato una cosa del genere. In generale: se non ti trovi più bene nel tuo partito e nella tua parte politica, in Europa le persone si dimettono e non cambiano partito". Lo ha detto Elisabetta Gardini, eurodeputato di Forza Italia, questa mattina ad Agorà, su Rai Tre.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI