Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 04 Dicembre 2022

Grillo a Napolitano: gente con i fucili noi cerchiamo di fermarli

"La nazione è una pentola a pressione che sta per saltare. E il governo si balocca "dice Beppe Grillo, in conferenza stampa al Senato.

"Ho ringraziato Napolitano per la gentile accoglienza e per la sollecitudine. Gli ho espresso la mia preoccupazione per la condizione economica, sociale e politica del paese", ha aggiunto Grillo.

"La gente vuole prendere i fucili, i bastoni e sono io a dire proviamo ancora con i metodi democratici", aggiunge Grillo. "Noi li vogliamo buttare fuori con metodi democratici però poi ci stuferemo" avverte

L'Italia è "una Caporetto e il Parlamento è esautorato. Il governo fa i decreti legge, il Parlamento approva a comando. Non siamo più una Repubblica parlamentare e forse non siamo più una democrazia".

"Ho detto al Presidente, faccia qualcosa perchè si è preso una responsabilità immane E gli ho chiesto di tornare alle urne se necessario".

"Mi sono permesso di dire a Napolitano - ha spiegato Grillo - che non si fanno riforme così nei momenti di guerra. Gli ho suggerito di andare in Tv a reti unificate e dire qual è la situazione del Paese: non c'è più tempo".

"Ho detto a Napolitano che si deve abrogare l'attuale legge elettorale, che è incostituzionale", ha aggiunto il leader di M5S. "E' chiaro che non avendo avuto tempo di fare candidature sono entrate in Parlamento persone che non dovevano entrare. Abbiamo fatto sbagli ma abbiamo anche inserito in Parlamento persone oneste in un circuito in cui persone così non si vedevano da anni".

"Dovreste vergognarvi perché parte dello sfacelo è colpa vostra. Se siamo un Paese semilibero è anche colpa della vostra informazione", ha detto ancora.

Alleanze? "Quando Bersani faceva scouting voleva solo numeri, voti da noi, non collaborazione. Insomma il gioco era questo, senza fare collaborazione".

"Se il Parlamento è così, se non fa nulla allora noi usciremo dal Parlamento", ha detto Grillo.

"La gente vuole prendere i fucili, i bastoni e sono io a dire proviamo ancora con i metodi democratici". "Noi - ha detto il leader di M5S - li vogliamo buttare fuori con metodi democratici però poi ci stuferemo" avverte.

"Capisco che chi non vedeva un euro e si trova 20 mila euro al mese in tasca può sballare. Ma è vergognoso che chi lo fa continui a fare politica e non venga cacciato da Parlamento". Cosi' Grillo in conferenza stampa parlando delle espulsioni e della 'compravendita' di parlamentari.

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il Leader del "MoVimento 5 Stelle", Beppe Grillo, con i Presidenti dei Gruppi parlamentari del Senato della Repubblica, Nicola Morra, e della Camera dei Deputati, Riccardo Nuti, accompagnati dal sig. Gianroberto Casaleggio.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI