Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 23 Gennaio 2021

Ingroia: patto col PD, se ne può parlare

"Parliamone". Così Antonio Ingroia, intervenuto a "Un giorno da Pecora" su Radio2, replica ad una domanda sulla proposta del Pd di una desistenza da parte di Rivoluzione civile nelle regioni chiave per il Senato. Ingroia ha però lamentato il fatto che nonostante lui abbia cercato varie volte Pierluigi Bersani per un confronto, il segretario del Pd non abbia mai risposto.
Non abbiamo paura di nessuno, il Pd regge la sfida alla destra in Lombardia, in Molise e ovunque. Questo è il punto politico di fondo: solo noi possiamo battere la destra e sono sicuro che la batteremo in tutto il Paese". Pier Luigi Bersani replica così a Casini che ieri aveva definito "debole" chi si appella al voto utile."Non ho mai parlato di voto utile - sostiene Bersani - tutti i voti sono voti ma il punto politico di fondo è che solo noi possiamo battere la destra". "Vedo che gli italiani non si aspettano che noi aumentiamo le tasse. Hanno ragione, se la spesa sarà sotto controllo ogni euro recuperato puo? andare alla riduzione delle tasse. La differenza vera e? alleggerire il peso sul lavoro che dà lavoro". Così Bersani ieri a Ballarò."Cancelleremo le leggi ad personam, ce n'é un certo tot, la Cirielli va cancellata, la Gasparri da modificare...insomma ce ne è un po', finché c'è la persona". "Tutti i voti vanno bene ma poi c'é la matematica e noi siamo i soli in condizione di battere la destra. Indebolire noi è un gioco masochista", sottolinea il candidato premier del centrosinistra. "Non facciamo nessun patto, ma voglio dire una cosa che va nelle diverse direzioni. Oltre alla politica, c'é la matematica della legge elettorale. Chi non sostiene il Pd, in particolare al Senato e in alcune regioni, fa un regalo a Berlusconi", ha affermato ieri Bersani. "Tradotto in politica - ha aggiunto - vuol dire che il Pd e i progressisti reggono la sfida alla destra di Berlusconi e della Lega. Questo è l'oggetto della campagna elettorale e bisogna che tutti facciano una riflessione. Ognuno si deve assumere le proprie responsabilità, non davanti a Bersani, ma davanti al Paese. Non facciamo alcun accordo con posizioni politiche che non possono dar luogo a patti".

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI