Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 05 Dicembre 2020

Marchionne: orgoglio di quanto fatto

Chrysler archivia il 2011 con un utile netto di 183 milioni di dollari a fronte di una perdita di 652 milioni nel 2010 e oltre il target fissato nel 2009. E' la prima volta dal '97 che Chrysler chiude un anno in utile netto. I ricavi 2011 sono aumentati del 31% a 55 miliardi di dollari. Le vendite mondiali sono aumentate del 22% a 1.855.000 unita'   "Siamo orgogliosi di quello che abbiamo fatto. Ora andiamo incontro a un nuovo anno di elevate aspettative con la testa bassa, concentrati a eseguire gli obiettivi che ci siamo posti". Lo afferma l'amministratore delegato di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, commentando i risultati di Chrysler  Fiat Industrial, nel suo primo anno come società quotata, proporrà un dividendo totale per il 2011, per le tre classi di azioni, di 240 milioni di euro.  Il consiglio di amministrazione ha anche fornito un'indicazione sulla politica dei dividendi: "In considerazione della costante performance dei business e della considerevole capacità del gruppo di generare cassa - spiega nella nota sui conti 2011 - ritiene che Fiat Industrial potrebbe distribuire, ogni anno, tra il 25% e il 35% dell'utile netto consolidato, con un esborso minimo in condizioni normali di 150 milioni di euro".    L'indebitamento netto industriale di Fiat Industrial è sceso a 1,2 miliardi di euro (1,9 a fine 2010) "per effetto della forte performance operativa". La liquidità disponibile è salita a 7,3 miliardi di euro (5,7 al 31 dicembre 2010). E' quasi raddoppiato l'utile netto di Fiat Industrial, pari a 701 milioni di euro nel 2011 a fronte dei 378 milioni del 2010. Nel suo primo anno come società quotata Industrial ha superato tutti i target, già rivisti al rialzo. Fiat Industrial, a cui fanno capo Iveco e Cnh, ha chiuso il 2011 con ricavi pari a 24,3 miliardi di euro, in crescita del 13,8% rispetto all'anno precedente.    Fiat Industrial prevede di migliorare ulteriormente i risultati nel 2012, con ricavi di circa 25 miliardi di euro, risultato della gestione ordinaria tra 1,9 e 2,1 miliardi di euro, risultato netto di circa 0,9 miliardi di euro e indebitamento netto industriale tra 1 e 1,2 miliardi di euro.  Per il 2012 Fiat Spa prevede, a causa "del livello di incertezza che riguarda l'evoluzione a breve dell'economia dell'eurozona" ricavi superiori a 77 miliardi di euro, utile della gestione ordinari fra 3,8 e 4,5 miliardi, utile netto tra 1,2 e 1,5 miliardi, indebitamento netto industriale tra 5,5 e 6 miliardi. Fiat Spa distribuirà un dividendo totale di 40 milioni di euro per le azioni privilegiate e risparmio. Lo proporrà il cda all'assemblea degli azionisti.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI