Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 19 Aprile 2018

L’integrazione Balcanica e Mediterranea come motore di sviluppo e sicurezza

La scorsa settimana, sotto l’egida della Regione greca della Macedonia Centrale, Provincia dell’ Imathia,  e grazie all’organizzazione coordinata da IGrow, Istituto per la Crescita Economica e la Riforma Legale (Washington/Roma/Chisinau/Cairo), si è svolta la prima Conferenza per la Cooperazione e la Sicurezza Interbalcanica, con il titolo “Odysseus Praxis” ovvero i Viaggi di Ulisse.

La Conferenza che avrà cadenza bimestrale (prossimo appuntamento a Sofia), punta alla creazione di un network di collaborazione multilaterale, destinato ad un ulteriore rafforzamento dell’ integrazione fra l’Italia e i paesi dell’area Balcanica e del bacino orientale del Mar Mediterraneo.

Durante i cinque giorni della Conferenza, hanno partecipato istituzioni e privati da Italia, Grecia, Bulgaria, Fyrom Macedonia, Cipro e Moldavia e visititatori da India e USA, sono intervenuti in videoconferenza anche i rappresentanti delle istituzioni Europee, a ribadire l’importanza della cooperazione come strumento di pace e sviluppo in Europa e nel Mediterraneo.

Sono già stati individuati i primi progetti di interesse comune, sviluppati sia attraverso investimenti privati, sia a mezzo di programmi della EU.

Importante sottolineare come il processo sia cominciato in Grecia, paese chiave per gli sviluppi dei Balcani e per gli storici rapporti con l’Italia.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI