Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Ottobre 2021

Nuove prospettive per i giovani

La diffusione di nuove straordinarie applicazioni tecnologiche legate alla “digitalizzazione” ha cambiato, in molti ambiti, sia la produzione che la distribuzione. A differenza del processo produttivo del passato, a nostro modesto avviso, questo processo produttivo tecnologico crescerà. Due sono le grandi aree di intervento, ovvero, i due pilastri della nuova crescita digitale: in primis, è fondamentale un progressivo forte aumento delle competenze e dei livelli di istruzione delle forze di lavoro; poi, in parallelo, è necessario un forte sforzo di investimenti da parte delle imprese e delle strutture pubbliche. Ancora, è necessario, nel settore produttivo, un profondo ridisegno organizzativo per accrescere produttività e competitività usando bene, insieme, lavoratori e tecnologie. Nel settore pubblico, in campo digitale, qualcosa si sta muovendo: il Ministero della Pubblica Istruzione ha avviato, da qualche anno, il progetto nazionale “Scuola digitale” secondo il quale, i docenti e la scuola devono praticare queste nuove tecnologie per dare ai ragazzi la possibilità di possedere criticamente nuove competenze di scrittura e lettura. Per quanto riguarda, poi, il lavoro dei giovani del Sud, una decisione più attesa dell’ultima legge di bilancio, con un impegno finanziario di 700 milioni, si concentra sui giovani e sulle loro assunzioni al Sud. Ma c’è di più. Sempre per il Mezzogiorno (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna) ci sarà una decontribuzione piena per le assunzioni di under 24 e per i giovani tra i 24 e i 29 anni senza lavoro da almeno sei mesi.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI