Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 25 Gennaio 2021

Egitto: a Sharm El-Sheikh la Conferenza per lo sviluppo economico del Paese

L’Egitto ospiterà dal 13 al 15 marzo a Sharm El-Sheikh la Conferenza per lo sviluppo economico del Paese L'evento vedrà il lancio del programma quadriennale di sviluppo e di investimenti e instraderà l'economia su un sentiero verso una crescita inclusiva e sostenibile.

La Conferenza sarà una pietra miliare nella realizzazione del programma di riforme a medio termine del Governo, progettato per accelerare lo sviluppo economico dell'Egitto.

Coinvolgendo personaggi di spicco del mondo della politica e degli affari, la Conferenza metterà in luce le ampie riforme che il Governo ha già attuato e le altre che saranno messe in atto per ripristinare la stabilità fiscale, guidare la crescita, attrarre investimenti e migliorare il benessere sociale del popolo egiziano. Sarà inoltre riaffermato il potenziale ruolo dell’Egitto come fonte di stabilità politica ed economica nella regione e come partner affidabile nella scena internazionale.

Annunciando la Conferenza, il Primo Ministro Ibrahim Mahlab ha descritto l'evento come un catalizzatore per lo sviluppo economico dell'Egitto e un'opportunità per i leader politici ed economici internazionali, per gli investitori e le Istituzioni, a partecipare a importanti iniziative di sviluppo in un'ampia gamma di settori. La Conferenza servirà anche da punto di incontro e discussione tra businessman internazionali e leader egiziani di Governo e del settore privato su iniziative di investimento specifiche.

L’importanza della Conferenza e l’impegno perché questa delinei una prospettiva di sviluppo di lungo termine sono testimoniate dalla composizione del comitato direttivo responsabile, che include: il Primo Ministro egiziano Mahlab; il Ministro delle Finanze, Hany Kadry; il Ministro della Cooperazione Internazionale, Dr. Naglaa El Ahwany; il Ministro del Commercio e dell'Industria, Mounir Fakhry Abdel Nour; il Ministro delle Finanze dell’Arabia Saudita, Dr. Ibrahim Al Assaf, e il Ministro di Stato degli Emirati Arabi Uniti, Dr. Sultan Al Jaber.

La Conferenza illustrerà le modalità attraverso le quali verranno ristrutturati i settori a più alto potenziale economico e le opportunità di investimento per gli investitori internazionali: “saranno tra i 15 e i 20 i progetti che saranno presentati a Sharm El-Sheikh” dichiara Il Ministro degli Investimenti Ashraf Salman.

I settori interessati saranno: energia, minerario, edilizia, agricoltura, turismo, industria, trasporti e logistica, ICT, educazione e salute.

In quei giorni inoltre il Presidente El-Sisi condurrà incontri one-to-one con leader politici e del mondo del business.

Il Ministro per la Cooperazione Internazionale Naglaa El Ahwany ha dichiarato che “il Governo egiziano attribuisce un’importanza vitale alla Conferenza per il futuro del popolo egiziano, per la stabilità della regione e, di conseguenza, per la stabilità mondiale”.

"L'obiettivo della Conferenza è quello di raccontare una nuova storia dell’Egitto: il Governo sta cambiando radicalmente il modo in cui opera in economia e nel settore privato, promuovendo al contempo lo sviluppo del capitale umano e sostenendo i segmenti della società meno privilegiati della società affinchè raggiungano livelli di reddito più elevati.

Partecipanti e relatori contribuiranno insieme a comporre un programma ampio e variegato di dibattiti e confronti, lungo i tre giorni della Conferenza. Dopo il saluto inziale del Presidente El-Sisi, si discuterà del futuro dell'economia egiziana e delle opportunità disponibili per gli investimenti. Questi i temi principali: la visione strategica per l'Egitto; l’equilibrio energetico dell’Egitto; l’esigenza di innovazione; il mercato del lavoro in Egitto; il progetto di sviluppo del Canale di Suez; l’inclusione sociale; i mercati finanziari.

Ad oggi  i relatori che hanno già confermato la loro presenza sono:

·       Jeff Immelt, Chairman and CEO, General Electric

·       Bob Dudley, Group Chief Executive, BP

·       Mohamed El-Erian, Chief Economic Advisor, Allianz, and Chair, Global Development Council for U.S. President Barack Obama

·       Jim Yong Kim, President, World Bank Group

·       Jin-Yong Cai, CEO, International Finance Corporation, World Bank

·       Sir Martin Sorrell, CEO, WPP

·       Mohamed Alabbar, Chairman, Emaar Properties

·       Ken Jacobs, Chairman and CEO, Lazard

·       Arif Naqvi, Founder and Group Chief Executive, The Abraaj Group

·       Rania Elwani, Founder, Egyptian Olympians Association

·       Shashi Buluswar, Co-founder and Executive Director, Institute for Globally Transformative Technologies, Lawrence Berkeley National Laboratory (U.S.)

·       Ahmad Abdulkarim Julfar, CEO, Etisalat Group

·       Sami Iskander, COO, BG Group

·       Adel A. Ali, CEO, Air Arabia

·       Fadi Ghandour, Founder and Vice Chair, Aramex

·       Amr Awadallah, Founder and CTO, Cloudera Inc.

·       Ronald Bruder, Founder and Chair, Education for Employment

·       Shayne Nelson, CEO, Emirates NBD

·       Moussa Seck, Co-Founder and Executive Director, Pan African Agribusiness and Agroindustry Consortium (PanAAC)

·       Habib Haddad, CEO, Wamda

Le riforme che il Paese ha già incominciato ad attuare e l'inaugurazione di grandi progetti, hanno incoraggiato la fiducia di consumatori e imprese. Un percorso di sviluppo che è stato valutato positivamente, tra gli altri, dalle agenzie di rating internazionali, dal FMI e dalla Banca mondiale. Un apprezzamento che arriva anche dalle grandi multinazionali che stanno prestando attenzione al cambiamento egiziano: Nestle, Kellogg e Vodafone, ad esempio, hanno annunciato investimenti significativi nel mercato egiziano, nel corso dell’ultimo mese.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI