Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Sabato, 02 Luglio 2022

Dai vantaggi, al lato oscuro di internet, per i prigionieri del web

In primis, va detto, senza ombra di dubbio, che Internet va visto da due parti: 1) da una parte, i vantaggi: è un bene in quanto, permette di comunicare e lavorare a distanza; 2) dall’altra, il lato oscuro: crea dipendenza; è un fastidio immenso, ovvero, con le mail, twitter, Facebook, non sei mai solo, anche, se lo vuoi. In base al primo punto di vista, di internet, nel nostro Paese, bambini e ragazzi sono cambiati, ma la didattica non riesce, ancora, a stare al passo di questa innegabile mutazione ; allora è, ormai, necessario introdurre le ICT(leggi: Information & Communication Technology) nel campo dell’istruzione e della formazione, creando così, una “Scuola digitale”. Pertanto, gli insegnanti devono rendersi fin da subito disponibili a svolgere un’attività di formazione per l’utilizzo della “lavagna interattiva”. Come pure, sperimentare nuovi modelli di organizzazione scolastica e di insegnamento è un elemento fondamentale per far si che l’introduzione delle ICT come parte degli strumenti quotidiani delle attività di classe, insieme all’utilizzo di nuove risorse e dispositivi, possa creare le condizioni per favorire un cambiamento di più vasta portata, in linea con le esigenze dei nostri figli, ormai, nativi digitali. A nostro avviso, questa è una iniziativa che va sostenuta senza mezzi termini, in Italia, in quanto, sta per verificarsi un evento eccezionale: stanno per arrivare dal web gli avvocati di domani all’Università “La Sapienza” di Roma(Cfr. “Il Messaggero” del 22 luglio 2013).Un altro vantaggio di tutto rispetto di Internet è “ una web radio contro le mafie. In onda dalla Calabria in tutta Europa. Il progetto è di un gruppo di ragazzi dell’Osservatorio sulla ‘ndrangheta, guidati da Claudio La Camera e finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani”(Cfr.”Corriere della Sera” del 10.09.2013). In base al secondo punto di vista di internet, la sua dipendenza,in particolare, sempre di più ampia diffusione, specie tra quei giovani, diventati prigionier del web, è determinata dal fatto di essere gratis e legale, creando un fenomeno potenzialmente più pervasivo dell’alcoolismo. Questa, purtroppo, è una situazione che può portare spesso al compimento di crimini informatici. Ecco un esempio per tutti. A Mesagne(Br) un ragazzo sedicenne navigando in rete, ha trovato un sito che conteneva istruzioni di ogni tipo su come confezionare una bomba(Cfr.”La Gazzetta del Mezzogiorno” del 10.09.2013). E dulcis in fundo, noi diciamo che la sopra prospettata Scuola Digitale può essere un valido presupposto per tenere lontano ragazzi e adolescenti, in particolare, da una possibile dipendenza da internet la quale porta inevitabilmente gli stessi a fare un uso illegale di internet, commettendo crimini informatici.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI