Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Mercoledì, 23 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:466 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1218 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:1954 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1485 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1464 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1432 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1705 Crotone

Fisco, Confedilizia: è la tassazione che ha bloccato le compravendite

Sia i dati Istat che i dati dell’Agenzia del territorio/entrate dimostrano che la diminu- zione delle compravendite è avvenuta in concomitanza con l’introduzione di una forte tas- sazione. Sulla base dei dati Istat, si è infatti avuta, nel primo trimestre 2012 in corrispon- denza con l’applicazione dell’Imu Governo Monti, una diminuzione del 16,9% rispetto al corrispondente trimestre dell’anno precedente e, nel secondo trimestre 2012, una diminu- zione del 23,7%, sempre rispetto al corrispondente trimestre dell’anno precedente.

Prima dell’introduzione dell’Imu, e cioè nel 2011, si erano avuti due trimestri in dimi- nuzione molto contenuta (– 2,4% nel primo trimestre e – 3,2% nel secondo trimestre) e addirittura due aumenti (+ 4% nel terzo trimestre e + 1,7% nel quarto trimestre).

A uguali conclusioni portano i dati dell’Agenzia del territorio/entrate (che fornisce i numeri relativi a tutti i trimestri del 2012), secondo i quali la diminuzione è stata – nei quat- tro trimestri del 2012, sempre rispetto ai corrispondenti trimestri del 2011 – del 17,7%, del

24,9%, del 25,9% e del 29,6%. Con una diminuzione, quindi, crescente nel corso dell’anno dell’introduzione dell’Imu Monti.

Anche sulla base dei dati dell’Agenzia del territorio/entrate, nel 2011 si erano avuti limitate riduzioni (– 3,6% e – 5,6% nel primo e nel secondo trimestre) e lievi aumenti (+

1,6% e + 0,4% nel terzo e quarto trimestre).

Il Presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, ha dichiarato:

“Se – come i dati sia Istat sia Agenzia del territorio/entrate dimostrano, e lo si è visto

– il blocco delle compravendite si è avuto in coincidenza, e per effetto, dell’introduzione di una smodata tassazione, costituita dall’Imu oltre che dalle altre imposte immobiliari, il ri- medio per dare fiato al mercato immobiliare non può che essere quello di una drastica, e urgente, riduzione della fiscalità del settore, così da salvare anche il mercato dell’affitto e, in particolare, gli affitti concordati, destinati alle categorie meno abbienti”.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI