Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 01 Dicembre 2020

Stati Uniti d’Europa e crescita, le due sfide dell’Unione Europea

L’Unione Europea, per uscire dall’attuale crisi finanziaria e del debito, deve compiere un passo decisivo verso gli “ Stati Uniti d’Europa”, visione, questa, formulata dallo scrittore francese, Victor Hugo, verso la metà del XIX° secolo. Vediamo come. Questo passo, a nostro avviso, deve andare, in primis, verso una democrazia rafforzata e un modello di governo europeo capace di trarre i giusti insegnamenti dagli errori del passato, formando, in modo assoluto, una sorta di ‘fraternità europea’. Pertanto, è necessario un sostanziale approfondimento delle attuali basi politiche e democratiche dei 27 Paesi dell’Unione Europea. Le elezioni europee del 2014 possono già offrire un’occasione per iniziare a discutere su questo argomento. In particolare, se si vuole una politica di bilancio sana, duratura e solidale, occorre un Ministro delle Finanze europeo responsabile del proprio operato dinanzi al Parlamento europeo e che disponga, anche, di chiari poteri per intervenire nei confronti degli Stati membri; ma, occorre, anche, un bilancio europeo che gli conferisca reali strumenti per dare slancio alla crescita, nell’interesse di tutti i cittadini europei. Ovviamente, gli Stati Uniti d’Europa non si possono creare dall’oggi al domani. Occorrono nuovi Trattati, alcuni Paesi dovrebbero modificare la legislazione nazionale e dovremmo, anche, capire se tutti gli Stati dell’Ue o solo gli Stati dell’euro zona decideranno di incamminarsi verso un futuro federale dell’Europa. In questo contesto, ad esempio, la presa di posizione della Gran Bretagna svolgerà un ruolo strategico positivo per la crescita economica europea. “Questa volta è diverso” è un’analisi dettagliata delle crisi finanziarie degli ultimi otto secoli, svolta da due economisti inglesi Kenneth Rogoff e Carmen Reinhart ; essi hanno pronosticato che sotto la pressione della crisi attuale, verrà a crearsi una dinamica di crescita che, oggi, non riusciamo nemmeno ad immaginare e che potrebbe portare alla nascita degli Stati Uniti d’Europa, molto prima di quanto pensino i più. In conclusione, noi aggiungiamo che il via libera che ha dato l’Unione europea alla supervisione unica per le banche europee, anche se sarà operativa dal marzo 2014, rappresenta un primo importante passo verso la realizzazione di quella nuova Istituzione comune dei Paesi dell’Eurozona, ovvero, gli Stati Uniti d’Europa.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI