Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 28 Settembre 2020

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:585 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1295 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2031 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:1562 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:1540 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:1507 Crotone

Cerrelli: Crotone campo p…

Lug 07, 2020 Hits:1785 Crotone

Crisi, nel 2013 possibile svolta

I prossimi mesi saranno ''ancora difficili'' ma e' possibile vedere una ''svolta a meta' del 2013'': ad esserne convinto e' il presidente dell'Istat, Enrico Giovannini, secondo il quale tuttavia ''e' necessario che la ripresa sia forte per rilanciare l'occupazione''.
Parlando a margine di un convegno Abi sul credito a chi gli chiedeva se sara' necessaria una nuova manovra, Giovannini si e' detto ''concorde sul fatto che ulteriori tagli al bilancio pubblico rischiano di essere dannosi''. Ma, a suo parere, tutto cio' ''ha senso se nel 2013 si riparte, altrimenti l'intero quadro cambierebbe e andrebbe ridiscusso a livello europeo''.
Nel sottolineare che ''il futuro e' comunque incerto'', Giovannini ha fatto un richiamo agli indicatori Ocse sull'attivita' economica ricordando che ''segnalano ad agosto un'interruzione della caduta e un accenno di ripresa pari allo 0,05% che potrebbe esserci da settembre''.
Diminuiscono, a causa della crisi, le adozioni a distanza e le donazioni per il sostegno di bambini e ragazzi dei paesi in via di sviluppo. A dirlo sono i dati che riguardano la Fondazione Pime, Pontificio istituto per le missioni estere, onlus che si occupa anche di raccolta fondi e attivita' di sensibilizzazione in favore dei paesi dove sono presenti i propri missionari. Dal 2008 al 2011 il numero di bambini adottati a distanza e' diminuito da 21.400 a 20.190, quello delle persone che scelgono l'adozione a distanza da 17.498 a 16.989.
Anche l'andamento dei sostegni a distanza ha subìto una flessione: nel 2007/2008 i versamenti ammontavano a 4.376.436 euro mentre nel periodo 2011/2012 sono scesi a 3.808.475 euro. Il Pime e' attivo soprattutto nel continente asiatico, dove si concentra il maggior numero di
adozioni (14.423 di cui 9.204 nella sola India) e di progetti di sviluppo, 50 su un totale di 84. ''Tuttavia, la crisi non ha interrotto il rapporto d'amore tra benefattori e ragazzi aiutati'', ha detto Padre Alberto Caccaro, presidente, direttore del Pime di Milano, durante la conferenza stampa di presentazione dei dati che si e' svolta stamani al museo dei Popoli e Culture del Pime, a Milano.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI