Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 13 Luglio 2020

Una sfida per il Sud: formare ed occupare i giovani con entusiasmo e spirito innovativo

Il Sud, a nostro avviso, merita di essere sempre più attivo nel quadro di un convinto rilancio del Paese. E di questo rilancio la giovane risorsa umana, non può che essere il volano principale. La produzione industriale nel Meridione crolla, la disoccupazione aumenta e aumenta, ancor di più, quella giovanile con la conseguenza che cresce parallelamente il numero di giovani che torna ad emigrare. Dinanzi ad un siffatto scenario, la sfida per il Sud non è solo quella di superare la crisi in atto -pur fondamentale- ma, anche, quella di “ripensarsi” alla luce dei cambiamenti che hanno investito l’economia mondiale. In primis, le Università meridionali devono avere tra i più alti obiettivi quello di formare dei giovani, in grado di contribuire fattivamente con il proprio bagaglio culturale, arricchito dall’esperienza universitaria, con la forza delle proprie idee, maturate attraverso il costante confronto dialettico con i docenti e, non di meno, con l’entusiasmo e lo spirito innovativo, proprio dei giovani, allo sviluppo e alla rinascita del nostro territorio. Ma c’è di più. Dare voce e spazio a questa gioventù, contribuire alla sua formazione prima e all’inserimento professionale poi, non è solo un obiettivo delle università del Meridione, ma di tutta la comunità locale, in quanto è alla messa in valori di questa risorsa umana che è legato il nostro futuro. Peraltro, va detto pure, senza mezzi termini, che la qualità del nostro vivaio rappresentato dai giovani necessita di prospettive certe a livello occupazionale, al fine di evitare quanto affermato dalla Banca Mondiale: “L’assenza di lavoro può avere un impatto sociale negativo, spingendo i giovani verso “gang” per compensare la mancanza di identità e il senso di appartenenza che un posto di lavoro, nella realtà, offre”(Cfr.www.ansa.it del 3.10.2012). E sempre, in assenza di nuovi posti di lavoro, diventa rilevante , soprattutto, per i giovani altamente qualificati, l’incentivo ad emigrare dal Mezzogiorno.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI