Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 29 Ottobre 2020

Hamm e Crotone, un'amiciz…

Ott 07, 2020 Hits:1083 Crotone

Cerrelli: “Vile attacco a…

Set 14, 2020 Hits:1574 Crotone

Grande successo per la mo…

Set 11, 2020 Hits:1094 Crotone

Ad Amadeus il "Premi…

Ago 27, 2020 Hits:1798 Crotone

Le colonne d'oro di Miche…

Ago 04, 2020 Hits:2558 Crotone

Centro storico ripulito d…

Ago 03, 2020 Hits:2059 Crotone

Nuovo look per Isola Capo…

Lug 21, 2020 Hits:2050 Crotone

Michele Affidato firma i …

Lug 16, 2020 Hits:2004 Crotone

Dalla crisi al rilancio dell’Italia, con il turismo, guardando al Sud

“L’Italia può tornare a crescere se insiste nel risanamento dei conti pubblici, con una tenace politica di rigore, ma l’”austerity” non basta; occorre , anche, una piena mobilitazione di tutte le risorse economiche e sociali del Meridione”. Questo, in sintesi, il messaggio trasmesso dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, al Presidente dello Svimez, Adriano Giannola, in occasione della presentazione del Rapporto 2011, sull’economia del Mezzogiorno. Ebbene, che il Meridione sia il tallone d’Achille dell’economia italiana è fatto noto che il Rapporto Svimez conferma ampiamente, evidenziando l’ulteriore passo indietro imposto dalla crisi economica in atto. Ma, a nostro modesto avviso, c’è una leva dello sviluppo, il turismo che bisogna attivare con il massimo impegno e con la collaborazione di tutti: Stato, Regioni, Enti Locali, Associazioni, Operatori finanziari, Imprese e Università. Il turismo ha un grandissimo potenziale dal punto di vista culturale, politico ed economico. L’Onu vede il turismo come uno strumento per combattere la povertà e ha lanciato alcuni programmi in questa prospettiva. Ebbene, questa è una opportunità che il nostro Paese non può perdere, soprattutto, oggi: sia perché, considerando gli attuali tassi di crescita non è difficile arrivare, in pochi anni, a generare alcune centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro e contribuire, in modo significativo, alla crescita del Pil; sia perché, attraverso il turismo potremmo concorrere alla costruzione e al consolidamento di relazioni con altri Paesi. Ma c’è di più. Questa è l’ultimissima chiamata per il Sud! Le regioni del Meridione per vari motivi non sono riuscite a valorizzare del tutto, anche per scarse risorse economiche, le proprie risorse turistiche, mentre hanno un potenziale elevatissimo che potrebbe realmente trasformare l’economia e anche la società. Uno sforzo per far crescere il turismo al Sud porterebbe ricchezza, posti di lavoro, maggiore coesione e miglioramento della società italiana, tutta. E, dulcis in fundo, diciamo che valorizzando al meglio, le ricchezze del patrimonio culturale e agrituristico dell’Italia, che tutto il mondo ci invidia, abbiamo l’opportunità di fare tutto il possibile per restituire la speranza di un futuro migliore alle generazioni che seguiranno.

Pubblicità laterale

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI