Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 20 Giugno 2019

A partire da martedì 26 aprile le domande per i ricorsi amministrativi potranno essere presentate all’Inps esclusivamente attraverso il canale telematico o per tramite degli intermediari abilitati.

Il ricorso amministrativo è necessario per la procedibilità delle controversie in materia di previdenza e assistenza obbligatorie ai sensi dell’articolo 443 c.p.c.

 

Si tratta di un ulteriore passo verso la completa telematizzazione delle domande di prestazione/servizio, nell’ambito di un processo ormai avviato di crescita di efficienza amministrativa e di aumento della qualità delle prestazioni nei confronti dei cittadini e delle imprese.

Il processo di digitalizzazione delle varie domande di prestazione avviene con gradualità, dopo un periodo transitorio durante il quale le consuete modalità di presentazione continuano comunque ad essere garantite. Terminato il periodo transitorio, le domande possono essere inoltrate solo usando il canale telematico.

Concluso il periodo transitorio, quindi da martedì 26 aprile, per la domanda di ricorso amministrativo non potranno più essere presentate in modalità cartacea, ma solo attraverso uno dei seguenti canali:

 

        via Web - la richiesta telematica dei servizi è accessibile direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto, www.inps.it nello spazio riservato ai “Servizi Online”;

         tramite i patronati e tutti gli intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

L’Inps comunica che, a causa di urgenti ed indifferibili interventi di manutenzione straordinaria sulle infrastrutture, i collegamenti con il Centro Elettronico Nazionale saranno interrotti dalle ore 21 di venerdì 22 aprile alle ore 23 di lunedì 25 aprile.

Durante il periodo indicato, quindi, non sarà possibile effettuare le operazioni on line normalmente eseguibili sul sito.

Dalla notte di lunedì 25 aprile ogni attività sul sito Inps (www.inps.it) riprenderà regolarmente.

Nei primi tre mesi dell’anno l’Inps ha incassato contributi per un totale di 33,8 miliardi di euro con un incremento del 3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. In particolare l’aumento più forte è quello segnalato dalla riscossione dei contributi correnti da lavoro (32,6 miliardi: +3,5% rispetto al 2010). Un miliardo e 100 milioni in più dello stesso periodo dello scorso anno.

Un vero balzo all’insù è quello che compiono i contributi da lavoro dipendente e parasubordinato. In entrambi i casi l’aumento supera il 4% rispetto al primo trimestre del 2010; per l’esattezza +4,14% per le riscossioni nelle aziende, e +4,03% per il lavoro parasubordinato.

“A guardare i numeri pare evidente che il lavoro è ripartito – commenta il presidente dell’Inps, Antonio Mastrapasqua – l’attività produttiva è tornata a generare anche contribuzione. I segnali si erano manifestati nel secondo semestre del 2010, quando si era interrotto l’andamento riflessivo degli incassi dalla produzione. Ma nel primo trimestre del 2011 la crescita in termini percentuali e di valore assoluto è significativa. Si tratta di un andamento che rende migliori anche le ottimistiche previsioni complessive per l’esercizio dell’anno corrente”.

Infatti l’aumento delle riscossioni correnti da contributi cresce dell’1,3% rispetto al preventivo 2011. “Oltre al segnale di ripresa produttiva – conclude Mastrapasqua – l’aumento delle riscossioni è anche effetto di quell’incremento di controlli che l’Istituto ha messo in campo negli ultimi due anni e che hanno prodotto nel 2010 un recupero da crediti di oltre 6,4 miliardi di euro e che fanno sperare che quest’anno si possa arrivare a quota 7 miliardi”.

La Confedilizia è stata ascoltata in audizione, presso la Commissione Giustizia della Camera dei deputati, sulla riforma del condominio.

Nel corso dell’audizione, la Confedilizia ha preso atto che diverse norme del testo pervenuto dal Senato già presuppongono il riconoscimento al condominio di un'autonomia patrimoniale, sia pure imperfetta, e quindi di una sua soggettività giuridica. Non esplicitarlo – a parere della Confedilizia – sarebbe contradditorio oltre che foriero di incertezze e di complicazioni nella vita condominiale, mentre l'attribuzione della capacità giuridica (che è cosa distinta dalla personalità giuridica) per gli atti di conservazione e di amministrazione delle parti comuni nonché per il compimento di atti espressamente previsti dalla legge, agevolerebbe la vita condominiale, sollevando i condòmini da tante incombenze (in occasione, ad esempio, della vendita di beni comuni), valorizzerebbe la figura dell'amministratore – per la rilevanza esterna che lo stesso verrebbe ad avere – e allineerebbe finalmente l'Italia con i Paesi europei, i cui ordinamenti questa capacità già prevedono.

Il nuovo portale web dell’Inps (www.inps.it) ha vinto il Premio E-Gov, promosso dall’omonima rivista del Gruppo Maggioli editore. Giunto alla settima edizione il Premio E-Gov anche quest’anno ha selezionato le migliori iniziative di innovazione e di comunicazione della Pubblica Amministrazione italiana.

Il sito-portale dell’Inps ha vinto il premio nella categoria “Portali interattivi per l’erogazione dei servizi on line”, con la seguente motivazione:  “Utile portale interattivo con ampia gamma di servizi online offerti, in grado di gestire un numero consistente di transazioni.” La Giuria del Premio, composta da docenti universitari ed esperti del settore, ha indicato il progetto attuato dall’Inps tra le nove iniziative premiate.

La cerimonia di premiazione ha avuto luogo nel contesto del convegno "Amministrazioni intelligenti che cambiano il Paese: tecnologie e idee per l'efficienza delle organizzazioni e per migliorare la qualità dei servizi e la trasparenza", organizzato dalla rivista E-Gov del Gruppo Maggioli con la collaborazione di Accenture, Siav, Dell, Flex CMP – Idea Futura e SAP.

La trasparenza ed il miglioramento dei servizi al cittadino sono stati gli obiettivi che hanno orientato la riprogettazione del sito Inps, presentato a novembre 2010 all’utenza come “lo sportello più vicino” tramite il quale l’Inps offre un numero sempre crescente di servizi online.

Il nuovo portale Inps per queste ragioni è stato rinnovato lo scorso mese di novembre ed è passato da 350mila (a novembre 2010) a quasi 500mila visite giornaliere (aprile 2011: oltre il 40% di queste visite utilizza il pacchetto di servizi online disponibile con l’uso del codice Pin).

Il Premio E-Gov riconosce ogni anno i migliori progetti d’innovazione sviluppati dalle Pubbliche Amministrazioni. E’ ormai il premio di riferimento per le eccellenze nella Pubblica Amministrazione e si è affermato sempre più quale riconoscimento riservato alle Pubbliche Amministrazioni che hanno sviluppato progetti in grado di portare benefici reali a favore delle loro strutture e verso i cittadini-utenti.

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI