Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 21 Luglio 2019

Pur continuando il trend negativo del flusso turistico italiano verso la Finlandia, secondo i dati appena resi noti dall’istituto finlandese di Statistica, Tilastokesus, nel dicembre 2010 i pernottamenti di visitatori italiani, 14.940, nelle strutture ricettive finlandesi sono aumentati del 5% rispetto al dicembre del 2009. Un incremento maggiore, 19,2%,  quello registrato da spagnoli, seguiti da russi, +14,7%, e norvegesi,+ 12,5%. Nel periodo considerato, i giapponesi registravano un calo del -11,5%.

Peraltro, il numero complessivo di tali pernottamenti nel dicembre 2010 raggiungeva 1.259. 520, il + 6,3% sullo stesso periodo del 2009. Di questi, i 450.866 pernottamenti di stranieri costituiscono l’ 1,8% in più sul periodo citato.

Analizzando tutto il 2010, a fronte del del 2009, i pernottamenti, pari a 142.448, di visitatori italiani nelle strutture ricettive finlandesi diminuivano del 6,1 % .

Globalmente, i pernottamenti, 19 257 936, hanno registrato, nel 2010, un incremento complessivo del 3,7%; dei quali, la quota degli stranieri, il +2,4%.

Complessivamente, nonostante la crisi economica globale, la performance dei flussi turistici in Finlandia nel 2010 è stata positiva.

Con un decreto del Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani  e’ stata  istituita la  commissione delle dinamiche dei prezzi dei carburanti .

La commissione è  composta  da rappresentanti del ministero dello sviluppo economico , dal garante dei prezzi , delle associazioni dei consumatori  e delle associazione  delle aziende petrolifere  e dei gestori .

La commissione ha il compito  di individuare  sistemi chiari e condivisi di rilevazione  statistica dei prezzi  e dei valori di riferimento , per verificare l’andamento del prezzo Italia, del margine  lordo cosiddetto “stacco Italia “.

Sarà lo strumento anche per  verificare l’esistenza dell’ipotizzata  doppia velocità , più volte denunciata dai consumatori .

La prima riunione si dovrebbe  tenere a fine mese .

Il presidente della commissione  puo’ convocare  in via straordinaria  la commissione  ogni qualvolta  che lo ritiene necessario  in base all’andamento dei prezzi .

In caso  di incongruenze dei prezzi tali da violare il regime di concorrenza  ,  la commissione ha il potere di  segnalare  la discrepanza alle autorità  competenti.

Firmato al Ministero dello Sviluppo Economico, alla presenza dei rappresentanti della Fiat,  delle autorità della Regione Sicilia e comune di Termini Imerese  ,e dal consorzio Asi l’accordo per il rilancio  del Polo di Termini Imerese .

Ha  detto il ministro Paolo Romani “da  oggi si apre una nuova fase, siamo  partiti da un grande problema  occupazionale – ha continuato il ministro  abbiamo  lavorato con determinazione  per creare le condizioni necessarie per il rilancio di uno dei più importanti  insediamenti produttivi del mezzogiorno” .

L’investimento complessivo e’ pari a un miliardo di euro , e 3.300 di nuovi posti di lavoro.

L’accordo  , la cui attuazione e’ prevista entro tre anni , e’ lo strumento operativo che stabilisce  le procedure , finanziamento  e le responsabilità gestionali  di tutti gli enti coinvolti .

Ecco   le principali linee di intervento :

Il Ministero dello sviluppo economico  finanzierà le iniziative industriali per un totale di 100 milioni di euro, attraverso:

interventi per nuovi investimenti per la reindustrializzazione delle aree di crisi (legge n. 181/1989) in cofinanziamento con la Regione Siciliana;

contratti di sviluppo (D.M. 24 settembre 2010). 2) La Regione Siciliana stanzierà complessivamente fino ad un massimo di 350 milioni di Euro, secondo un piano così articolato:

150 milioni per interventi infrastrutturali necessari per favorire l'insediamento di nuove iniziative imprenditoriali.

fino a 200 milioni per il cofinanziamento insieme al MSE degli investimenti industriali

La Regione renderà inoltre disponibili agli investitori ulteriori misure agevolative previste da normative regionali, quali credito d'imposta per nuovi investimenti, incentivi contributivi per le assunzioni di nuovi lavoratori e interventi formativi e di riqualificazione professionale.

Comune, Provincia ed ASI si impegnano a garantire la disponibilità delle aree necessarie agli investimenti, favorendo lo snellimento di tutte le procedure autorizzative .

Il Gruppo Fiat si impegna a definire la tempistica e le modalità della cessione a costo zero del sito e delle sue pertinenze interne e ogni connesso adempimento, senza richiedere altro corrispettivo per i beneficiari che la effettiva ricollocazione lavorativa di tutti i relativi addetti nonché il trasferimento Invitalia, advisor, coordinerà operativamente le procedure di attuazione dell'accordo, predisponendo inoltre i necessari piani finanziari degli investimenti.

Le nuove iniziative imprenditoriali attiveranno risorse private per circa 600 milioni di euro.

Il Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani  ha inaugurato con il collega  mongolo   Tunjungiin Badamjunai la prima commissione mista fra Italia e Mongolia.

Si tratta  ha detto il ministro Romani  “ del primo passo concreto verso una relazione politica ed economica   sempre più ricca e proficua tra i due paesi.

La commissione  ha individuato alcuni settori  guida , che vanno dall’agroalimentare alla meccanica strumentale al tessile , energie rinnovabili infrastrutture  di trasporto e servizi finanziari .

I due ministri  a fine incontro hanno firmato  “Processo Verbale” per sancire formalmente i reciproci impegni di collaborazione .

Nei prossimi appuntamenti in agenda , previsti nel corso dell’anno  ci sono il gruppo di lavoro  nel settore tessile conciario e la  visita  del Presidente della Mongolia  atteso in Italia.

Dopo l’Associazione dei medici INPS, anche l’INPS Sardegna respinge i dati diffusi dalla Sede nazionale sulle percentuali di revoche delle pensioni di invalidità che indicano la provincia di Sassari fra quelle con il tasso più alto di falsi invalidi (76% di revoche) e la Sardegna fra le regioni meno virtuose in Italia (53%).

I dati elaborati – denuncia l’INPS Sardegna – sono frutto di una manipolazione strumentale dei risultati proposti, non tengono conto di alcune fortissime disfunzioni organizzative che hanno visto la cancellazione di centinaia di pensioni di invalidità senza che gli invalidi fossero neanche convocati.

E il direttore provinciale dell’INPS di Sassari, Antonello Angius, dichiara: “Sembrerebbe un grosso errore, oppure sono tutti guariti e non hanno più diritto al riconoscimento”. Insomma, numeri improbabili fra l’altro demoliti da quelli relativi agli anni precedenti.

Lo stesso Angius spiega alla Nuova Sardegna che gli esempi dell’area settentrionale dell’isola la dicono lunga: le revoche certificate nel 2009 (quindi sulle pensioni pagate fino al precedente anno) sono state circa il 12 per cento su 1.100 visite di controllo a campione nella provincia di Olbia, e circa il 13 per cento su 5.000 nella provincia di Sassari.

Domanda: come è possibile che quel dato sia schizzato l’anno successivo alle cifre indicate dall’INPS?

Purtroppo in questi giorni molti giornali hanno scambiato l’INPS per l’ISTAT – commenta Pietro Barbieri, Presidente delle Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap – e in pochi si sono interrogati su che cosa nasconda questa improvvisa diffusione di dati, parziali e distorti”.

C’è molto che non torna, ma questo girotondo di cifre serve a mettere in sordina i disagi che quotidianamente l’INPS causa a migliaia di Cittadini con disabilità, convocandoli a visita di verifica anche in presenza di documentazione sanitaria evidente, e provocando ritardi sempre più gravi nell’ordinaria amministrazione. Mesi e mesi di attesa prima di ottenere un verbale di invalidità.

Lo stesso Presidente dell’INPS, Mastrapasqua, ha ammesso che i tempi medi di attesa per ottenere una pensione di invalidità sono attualmente di un anno.

 

  1. Più visti
  2. Rilevanti
  3. Commenti

Per favorire una maggiore navigabilità del sito si fa uso di cookie, anche di terze parti. Scrollando, cliccando e navigando il sito si accettano tali cookie. LEGGI